Educazione finanziaria, la Bpp per gli studenti: parte “Fate il nostro gioco”

lunedì 1 ottobre 2018

La prima tappa a Lecce con la conferenza spettacolo per le scuole superiori e realizzata in collaborazione con Banca Popolare Pugliese.

La sfida dell'alfabetizzazione, che ha caratterizzato gli insegnamenti della scuola nel secolo scorso, non ha perso la sua attualità: se insegnare l'italiano e la matematica è ancora una priorità, è indubbio che oggi i ragazzi debbano affrontare nuovi contesti e imparare nuovi linguaggi.

In un mondo dove parole come tasso, mutuo e spread sono di uso comune, diventa perciò fondamentale familiarizzare il prima possibile con questi concetti attraverso l'uso dei molteplici strumenti didattici già disponibili nelle scuole italiane.

Per tutte queste ragioni Regione Puglia, Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia e Fondazione per l'Educazione Finanziaria e al Risparmio hanno rinnovato il Protocollo di collaborazione, firmato oggi da Sebastiano Leo, assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia, da Luigi Trifiletti, direttore dell’ufficio scolastico regionale della Puglia e da Giovanna Boggio Robutti, direttore generale della FEduf, che nel corso dell’ultimo triennio ha permesso alle iniziative di educazione finanziaria promosse dalla Fondazione di raggiungere 88 scuole e 7.500 studenti di 302 classi.

Ed è proprio dalla firma del Protocollo che nasce la prima occasione di incontro, in apertura del nuovo anno scolastico, con i ragazzi delle scuole superiori di Lecce grazie alla conferenza - spettacolo “Fate il nostro gioco”, realizzata con la collaborazione con Banca Popolare Pugliese. L'iniziativa, che apre anche il fitto calendario di eventi del Mese dell'Educazione finanziaria promosso dal Comitato Nazionale per l'Educazione Finanziaria, sarà il primo di numerosi appuntamenti dedicati agli studenti e agli insegnanti in diverse province pugliesi (programma su www.economiascuola.it).

“La relazione tra educazione finanziaria e stabilità economica è molto e stretta - commenta Giovanna Boggio Robutti - e l'acquisizione delle competenze necessarie non può più avvenire esclusivamente in famiglia, come è sempre avvenuto in passato. Il consolidamento della cultura economica è oggi un presupposto irrinunciabile per una maggiore inclusione sociale e lavorativa che deve necessariamente partire dai banchi della scuola”.

I dati che riguardano i nostri ragazzi, alla luce delle rilevazioni PISA — OCSE sul livello di financial literacy, non sono però incoraggianti: gli studenti italiani hanno punteggi significativamente inferiori rispetto ai loro compagni di altri 15 Paesi del mondo ed è quindi necessario mettere a loro disposizione strumenti idonei al potenziamento delle competenze economico-finanziarie di base.

La conferenza — spettacolo “Fate il nostro gioco” ha proprio questo obiettivo e illustra ai ragazzi, con una modalità particolarmente coinvolgente, le regole matematiche applicate alle varie forme di scommesse e al gioco d'azzardo, svelandone i lati nascosti, le scarse possibilità di successo e gli alti rischi di perdite finanziarie, con lo scopo di prevenire la diffusione di questo pericoloso fenomeno tra i giovani.

“Con queste iniziative — sottolinea il Direttore Generale di Banca Popolare Pugliese, Mauro Buscicchio — intendiamo contribuire alla formazione di una cittadinanza più attiva e informata grazie ad un nuovo fronte di alfabetizzazione economico finanziaria destinato alle nuove generazioni, affinché le stesse affrontino con consapevolezza le scelte per il proprio futuro”.

 

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
17/10/2018
Presentata a Bari, nella sede della assessorato alla ...
Redazionali
12/10/2018
A Gallipoli e Santa Maria di Leuca dal 12 al 14 ...
Redazionali
10/10/2018
Presenti alla conferenza stampa il patron della ...
Redazionali
08/10/2018
L'agenzia leccese offre una serie di pacchetti per ...
L’influenza ogni anno costa alle casse dello Stato 10 miliardi di euro. Intervista al responsabile Igiene e ...
clicca qui