Educatore cinofilo, al via il corso di formazione professionale Aics

martedì 25 settembre 2018
A fine ottobre ad Arnesano, organizza la Scuola Cinofila Italiana Soccorso Acquatico e Ricerca.

Centocinquanta ore di teoria e pratica per diventare un educatore cinofilo AiCS a tutti gli effetti: è il corso organizzato dalla SCISAR Scuola Cinofila Italiana e Comitato Provinciale AICS di Lecce – Settore Cinofilia, che partirà alla fine di Ottobre.

Il programma formativo si svilupperà in formula weekend flessibile e, in seguito al superamento di un esame teorico-pratico, si otterrà il diploma nazionale AiCS con il relativo tesserino tecnico.

Come spiegano gli organizzatori “il corso sarà tenuto da uno staff di docenti professionisti con competenze cinofile in ambito di Protezione Civile (soccorso in acqua e ricerca in superficie), Utilità e Difesa e Veterinaria. A tutti i frequentatori sarà consegnato il materiale didattico. Sarà inoltre disponibile un’area FAD (Formazione a Distanza) online, per approfondire i temi trattati in aula e verificare le competenze acquisite tramite specifici test”.

Durante il corso, per arricchire il bagaglio culturale degli allievi, saranno tenuti anche specifici stage di cinque discipline diverse:
– Utilità e Difesa
– Ricerca di persone scomparse in superficie
– Primo Soccorso Veterinario
– Salvataggio in acqua
– Allevamento ed alimentazione

Sede del corso: Centro Addestramento Nazionale, S C I S A R – Scuola Cinofila Italiana Soccorso Acquatico e Ricerca ASD APS, Via Madonna di Montevergine C/o Impianti Sportivi – 73010 Arnesano (Lecce)

Per info: 329 137 02 48

E-mail: info@scuolacinofilaitaliana.it

Altri articoli di "Animali"
Animali
14/10/2018
Il ritrovamento sulla spiaggia di Frigole.  Due ...
Animali
05/10/2018
L'esemplare di cicogna ferita e ricoverata nel centro ...
Animali
04/10/2018
Recuperato un esemplare di cicogna ferita dai bracconieri: ...
Animali
30/09/2018
La scoperta nelle scorse ore sulla spiaggia della marina di ...
Elenchi non aggiornati nelle Asl e le lettere di convocazione per lo screening mammografico non arrivano: polemica in ...
clicca qui