Scuola, per la prima campanella presente una delegazione dell'amministrazione

giovedì 13 settembre 2018

Prima campanella nei tre poli della città di Nardò: una delegazione dell’amministrazione comunale ha fatto una visita in alcuni istituti.

Prima campanella per i giovani e giovanissimi studenti della città che stamattina sono rientrati in classe per il primo giorno di lezioni dell’anno scolastico 2018/2019. A salutare la “ripresa” anche una piccola delegazione dell’amministrazione comunale composta dal sindaco Pippi Mellone, dal vicesindaco Oronzo Capoti, dall’assessore all’Istruzione Maria Grazia Sodero e dal presidente del Consiglio Andrea Giuranna, che hanno fatto visita prima alla scuola “Montessori” di via Torino (istituto comprensivo Polo 2) e poi all’istituto di piazza Umberto I (istituto comprensivo Polo 1). Già attivi da oggi anche il servizio scuolabus e quello di pre e post scuola, mentre per il servizio di refezione bisognerà attendere come di consueto il mese di ottobre. Gli amministratori comunali hanno salutato i bambini e tutti gli operatori scolastici augurando loro buon lavoro.

“Mi auguro - ha detto il primo cittadino - che anche questo sia un anno intenso e pieno di gratificazioni per i nostri bambini. L’amministrazione sarà attenta e vigile a tutte le esigenze degli istituti scolastici della città e a tutti coloro che vi lavorano. Buon lavoro e buon anno scolastico ai nostri giovani e giovanissimi studenti, agli insegnanti, ai dirigenti e a tutti gli operatori”.

“Come in ogni avvio - aggiunge l’assessore all’Istruzione Maria Grazia Sodero - ho visto un po’ di emozione, ma anche tanta voglia di ripartire e di imparare. È chiaro che per i bambini sono momenti cruciali, da cui noi siamo passati e che oggi viviamo con ruoli e sentimenti diversi. Mi auguro con tutto il cuore che sia un anno positivo per tutti e ricco di risultati”. 

L’assessore Maria Grazia Sodero e il consigliere comunale Gianluca Fedele hanno poi preso parte a una prima giornata di scuola molto particolare, quella dei bambini dell’istituto “Gabelli” di via Bellini. Qui gli insegnanti hanno voluto dedicare le primissime attività didattiche al neonato murales realizzato grazie all’associazione “Mai più Randagio” dall’artista Stefano “Best” Bergamo sul muro esterno dell’edificio. Un’opera dedicata all’amore e in particolare all’amore per gli animali, che è servita da prezioso spunto per una prima, stimolante, lezione per i giovani studenti di via Bellini. 
Altri articoli di "Società"
Società
16/11/2018
Intervenuto all’iniziativa tenutasi ...
Società
16/11/2018
Diverse le iniziative previste dalla Chiesa di Lecce per la giornata di domenica 18 ...
Società
15/11/2018
Il farmacista è morto questa mattina: molto noto per ...
Società
13/11/2018
Il Comune invitato a Roma alla manifestazione nazionale ...
L’ importante rivista mondiale di settore, il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, pubblica i ...
clicca qui