Vini e classici della canzone italiana: l'originale abbinamento parte dal dal Salento

giovedì 2 agosto 2018
La cantina Conti Zecca partner dell’atteso concerto di Antonello Venditti a Lecce, unica tappa in Puglia.

Se il vino è il canto della terra, come diceva il grande enologo e giornalista Luigi Veronelli, i grandi classici della musica italiana saranno ora abbinati ai vini Conti Zecca.
E’ scattato il conto alla rovescia per l’atteso concerto, già sold out, dell’intramontabile Antonello Venditti, previsto per il 5 agosto alle 21.30 in piazza Libertini a Lecce. Partner dell’evento la Cantina Conti Zecca con i suoi pregiati vini.

“Vino è cultura, vino è musica”, dice il direttore commerciale della storica cantina leveranese, Valentino Caputo. “Abbiamo voluto essere partner di questo importante evento perché da sempre siamo sensibili a tutto ciò che crea cultura. L’abbiamo fatto con i libri, con il teatro, con la pittura, con la musica popolare (per esempio, come partner per tre edizioni della Notte della Taranta) ed ora anche in occasione del concerto di uno dei più grandi cantautori italiani. Ed è divertente poter pensare di abbinare i nostri vini alle intramontabili canzoni dell’immenso Venditti: le bollicine del Sud Est bianco e rosato potrebbero essere abbinate a “Grazie Roma”, con cui festeggiare i successi della propria squadra del cuore. Rodinò, un primitivo vinificato in purezza, va abbinato al classico “Ci vorrebbe un amico”, per aiutare a dimenticare le delusioni d’amore, mentre per ascoltare “Lilly” l’abbinamento giusto è il rosato Venus, a base negroamaro.
E che dire di “Notte prima degli esami”? Va abbinato all’elegante Luna, un vino che sta riscuotendo un grande successo, mentre per ascoltare “Ricordati di me” l’ideale è il bianco Mendola, che, con i suoi profumi e sapori di erbe e fiori selvatici e le sue venature giallo paglierino e verdi ricorda tanto il Salento.”

Il tour di Antonello Venditti ‘Unplugged Tour’ è un evento davvero unico, un regalo destinato ai numerosi fan del cantautore e per l’unica data in Puglia toccherà proprio Lecce, già sold out in prevendita. Con trenta milioni di album venduti, Venditti è uno dei cantautori tra i più prolifici a livello nazionale e le sue canzoni hanno accompagnato più di una generazione.


Romano doc, a 14 anni dimostra la sua abilità di cantautore, scrivendo "Sora Rosa" (dedicata alla nonna) e "Roma Capoccia". All'inizio degli anni Settanta nasce l'amicizia con Francesco De Gregori, con cui nel 1972 pubblica il primo album, "Theorius Campus". La sua vena creativa è inarrestabile e lo porta a pubblicare un album all'anno per diverso tempo. Primo cantautore italiano a "cantare" di politica ("Compagno di scuola"), di droga e di sesso ("Lilly"), il 1975 segna l'inizio del successo. Negli anni Ottanta e inizio Novanta arrivano brani romantici e sentimentali, che entrano nel repertorio classico della canzone italiana: da "Notte prima degli esami" a "Ricordati di me", da “Ci vorrebbe un amico” ad "Alta marea". Il cavallo di battaglia più popolare lo compone in occasione del secondo scudetto della Roma: “Grazie Roma”, eseguita la prima volta davanti a 250.000 spettatori, diviene l'inno di chiusura di ogni incontro di calcio della squadra allo stadio Olimpico. Il 2013 lo vede duettare con Max Pezzali nell'album "Max 20" ed interpretare se stesso in un cameo nel film ‘La grande bellezza’ di Paolo Sorrentino. Del 2015 è l’ultimo album di inediti pubblicato, Tortuga.

L'evento rientra nella rassegna “Suoni nel Barocco” ed è organizzato da Faraway con il patrocinio del Comune di Lecce.

Altri articoli di "Redazionali"
Redazionali
13/11/2018
Il premio è riservato ai calciatori, uomini e donne, ...
Redazionali
09/11/2018
L'esperienza di un 25enne squinzanese con la passione per i ...
Redazionali
07/11/2018
La chef stellata proporrà alcune ricette originali a ...
Redazionali
02/11/2018
Nel centro estetico, a Lecce in via Pedone, pacchetti ...
Giornata mondiale del diabete, a Lecce si posticipa a domenica: tutti in piazza per informarsi e avere una ...
clicca qui