"Borgo Piave in corto": chiude la rassegna di cinema e documentari

lunedì 30 luglio 2018
Nella frazione di Lecce si conclude la terza edizione della rassegna di cortometraggi. Ospiti della seconda serata Pippo Mezzapesa, Alessandro Grande, Fausto Romano e Pippo Cariglia.

Nella piccola frazione sulla strada che da Lecce conduce a Frigole, si conclude la seconda edizione di “Borgo Piave in corto”, una rassegna di cortometraggi e documentari organizzata dalla Cooperativa Agricola Terrae Ficulae e dall’associazione Latte & Miele con la collaborazione di Don Raffaele Bruno. La seconda e ultima serata,
martedì 31 luglio (ore 20.45 - ingresso libero), si aprirà con "La giraffa senza gamba" di Fausto Romano, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia e finalista ai Globi d'oro. Salvatore Principe è un burbero e misantropo avvocato in pensione che vive in un sontuoso appartamento dove passa le sue giornate comprando online rari francobolli. Quando una famiglia senegalese si trasferisce nell’appartamento di fronte al suo, l’avvocato si barrica in casa per timore dei nuovi vicini. A seguire un altro cortometraggio di Alessandro Grande dal titoloBismillah. Samira è tunisina, ha 10 anni e vive illegalmente in Italia con suo padre e suo fratello che di anni ne ha 17. Una notte, si troverà ad affrontare da sola, un problema più grande di lei. Alle 21.45 sullo schermo il pluripremiato cortometraggio "La giornata" di Pippo Mezzapesa che, con il nuovo film “Il bene mio”, sarà alle Giornate degli Autori della prossima edizione de La Biennale di Venezia. Paola Clemente, bracciante pugliese di quarantanove anni, muore di fatica sotto il sole del 13 luglio del 2015. Fatti e parole dell’inchiesta ai caporali che la sfruttavano sostanziano la ricostruzione delle sue ultime ore di vita. Un racconto affidato a voci di donna in viaggio sul pullman che le porta al lavoro nei campi del Sud. Le proiezioni si concluderanno con "Il quartiere" di Pippo Cariglia, ambientato a Lecce, tra Porta Napoli e San Pio, quasi uno spartiacque tra la vecchia città e quella che ormai da qualche anno sembra essere popolata solo da studenti universitari e persone anziane. Quello che un tempo sembrava essere la periferia della città, diventa in breve il centro della vita notturna.
In chiusura frisellata popolare con i prodotti della Cooperativa Terrae Ficuale, il vino di Libera Terra di Puglia e la musica live con i FuoridalCoro.

In foto: Pippo Mezzapesa
Altri articoli di "Cinema"
Cinema
19/11/2018
Et in terra Pacis, dedicato alla storia drammatica del ...
Cinema
14/11/2018
A Otranto e Nardò le riprese del film per la regia ...
Cinema
13/11/2018
Realizzato dal salentino Dario Brandi, è un ...
Cinema
12/11/2018
Dopo il successo delle scorse edizioni riparte LùMiere Calicidicinema, con il ...
Oltre 130 specialisti provenienti da 21 Paesi si riuniscono il 23 novembre in Italia. Ci sono malattie rare della ...
clicca qui