Premiati gli oli “campioni” di qualità: Salento protagonista d’eccellenza

sabato 14 luglio 2018

Successo per il gran galà dedicato all’olivicoltura che si è svolto oggi a Lecce in occasione della consegna dei premi «L’Oro della Puglia» e «L’Oro del Salento».

Una competizione olearia d’eccellenza, quella che si è svolta oggi a Lecce in occasione della consegna dei premi «L’Oro della Puglia» e «L’Oro del Salento». Una gara tra 60 oli di eccellenza di 50 aziende da ogni parte d’Italia della regione, nell’ambito di una giornata interamente dedicata al prodotto ambasciatore del Mediterraneo che si è svolta a partire dalle 10 nelle sale del Dajs, il Distretto agroalimentare di qualità jonico-salentino a Lecce. Tante le iniziative in programma, dai mini corsi per assaggiatori ai momenti di riflessione sull’olivicoltura con gli esperti del settore, ai focus, alle degustazioni. Ad organizzare l'evento: Coldiretti Lecce, Olea (Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori), Coopolio Salento ed Olivicoltori di Puglia. Alla manifestazione, oltre ai tanti ospiti, docenti ed esperti è intervenuto il presidente di Olea, Renzo Ceccacci.

Ed ecco i vincitori de “L'oro della Puglia” 2018 suddivisi nelle varie categorie. Per le aziende agricole: Primo posto per il fruttato medio (blend): azienda Donato Conserva, di Modugno, con l'olio “Mimì”; per il fruttato intenso (monocultivar): azienda Giuseppe Cicolella di Molfetta, olio “Coppadoro”; per il fruttato medio (monocultivar): azienda Depalo Luigi di Giovinazzo, olio “Danae"; per il fruttato leggero (monocultivar) Tenuta Serradei di Torchiarolo con “Lo Muccio”. Per i frantoi: per la categoria fruttato intenso (blend): primo posto azienda Uliveto di Monopoli con “I grandi oli Scisci Tenuta San Vincenzo”; per il fruttato medio (blend): Sololio di Ostuni con “Delia Audace”; per il fruttato intenso (monocultivar): azienda D'Erchie di Montemesola con “Coratina”; per il fruttato medio (m.c.): Terra Nostra di Ugento con “Etichetta Verde”; per il fruttato leggero (m.c.): azienda Nonno Vittorio di Torre Maggiore con l'olio “Nonno Vittorio”.

Ecco invece i vincitori de L’Oro del Salento 2018. Aziende agricole: per il fruttato medio (blend), vince l’azienda Petracca di Calimera con l’olio “Pettirusso”, per il fruttato medio (monovarietale) l’azienda Conte Giorgio Pantaleo di Sternatia con l’olio "Conte"; per il fruttato leggero (mono v.) Tenuta agricola Serradei di Torchiarolo con “Lo Muccio”; per i frantoi: fruttato medio (blend), sul podio Sololio di Ostuni con “Delia Audace”; fruttato medio (mono v.) vince Terra Nostra di Ugento con “Etichetta verde”, fruttato intenso (mono v.), vince D’Erchie Srl di Montemosola con Monocultivar Croatina.

"Il Salento - dice il presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno - si conferma protagonista dell'olio d'eccellenza. Il prodotto olio è sempre più alimento salutistico, elisir di lunga vita, narratore di storie e di cultura. Una strada, quella della qualità, che abbiamo intrapreso da anni, che diventa oggi condivisa da tutti e che deve diventare elemento fondante delle strategie di promozione e di valorizzazione del made in Puglia e dell'intero made in Italy".

“È una giornata in cui come Coldiretti Lecce abbiamo voluto accendere i riflettori sulle produzioni d'eccellenza della Puglia e del Salento - dice il direttore di Coldiretti Lecce, Giuseppe Brillante - per ricordare che l'olio del territorio è di altissima qualità. Servono sempre più politiche di sostegno per permettere agli olivicoltori del Salento di guardare al futuro dello sviluppo del territorio e nel contempo mantenere la bio-diversità. Tutta la giornata, dai focus al mini-corso per assaggiatori, ha dimostrato l'interesse ormai enorme dei consumatori per la qualità e salubrità dell'olio e più in genere dei prodotti alimentari".

 

Altri articoli di "Enogastronomia"
Enogastronomia
18/10/2018
Organizzata dall’Associazione Ricreativa Culturale “Cosimo ...
Enogastronomia
12/10/2018
Al via sabato la settima edizione del festival che celebra la cultura enoica ...
Enogastronomia
02/10/2018
Torna la guida ai migliori ristoranti de "L'Espresso": sono 6 i premiati nella ...
Enogastronomia
01/10/2018
La cultura del vino sbarca nel Paese del sol levante grazie ...
Il parere del senologo Luigi Manca sulle protesi al seno. È possibile, secondo alcuni ricercatori, che ...
clicca qui