Doveva demolire la piscina abusiva, invece la riapre: 56enne denunciato

giovedì 12 luglio 2018

L’episodio è accaduto a Martano in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico. Realizzata anche un’opera edilizia in muratura.

Ha riaperto una piscina considerata abusiva e costruito un’altra opera edilizia. Per questo B. G., nato a Cursi, 56enne è stato deferito in libertà per interventi eseguiti in assenza di permesso di costruire in totale difformità o con variazioni essenziali. Il 56enne, in un’area sottoposta a vincoli paesaggistici a Martano, aveva realizzato un’opera edilizia in muratura di 31,16 mq, ed il ripristino di una piscina interrata di mq 62,50 già oggetto di un precedente abuso edilizio e per la quale era stata emessa ordinanza di demolizione. Il valore delle opere è di circa 70.000 euro, tutto sottoposto a sequestro. 

Immagine di repertorio

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
12/11/2018
Il presunto tentativo di violenza si sarebbe consumato nei ...
Cronaca
12/11/2018
Nel mirino la filiale in pieno centro. Indagini in corso per chiarire se sono state ...
Cronaca
12/11/2018
La raccolta dei funghi all'interno del parco è ...
Cronaca
12/11/2018
L'incidente poco prima delle 10 di questa mattina, ferite ...
Grazie all’aiuto di un noto cardiologo del Centro Calabrese, con una lunghissima esperienza ospedaliera a ...
clicca qui