Via del Mare, impianto d'illuminazione da adeguare: prime gare di campionato in trasferta?

martedì 19 giugno 2018

Amministrazione comunale a lavoro per adeguare l'impianto d'illuminazione agli standard previsti dalla Serie B. "Ma - dice il vice sindaco Delli Noci - il problema non è solo tecnico statico perché riguarda torri faro che hanno oltre 25 anni".

La prima “grana” per il Lecce, in vista della prossima stagione di Serie B, potrebbe essere quella legata all’impianto d’illuminazione dello stadio “Via del Mare”, da potenziare per ottemperare ai criteri previsti dalla Lega cadetta in funzione delle riprese televisive.

La notizia dell’inadeguatezza dell’impianto d’illuminazione è stata riportata dal Nuovo Quotidiano di Puglia nell’edizione cartacea di ieri. Per questo motivo, quindi, la società giallorossa potrebbe essere costretta a giocare le prime partite interne del prossimo campionato in un impianto sportivo lontano da quello di casa. Di quest’aspetto ne è a conoscenza l’Amministrazione comunale di Lecce, a cui competono questi lavori. Ovviamente in preallarme sia la società di via Costadura, sia i tifosi che temono di dover “rinunciare” alle prime gare interne del Lecce.

Il vice sindaco di Lecce, Alessandro Delli Noci, tramite il suo profilo Facebook, ha confermato che la sua Amministrazione sta lavorando, da circa una settimana, di concerto con l‘Us Lecce, per risolvere gli “innumerevoli problemi” del “Via del Mare”, aggiungendo che la prossima settimana, grazie agli investimenti comunali, sarà pronto il collaudo statico temporaneo della Tribuna Est che consentirà l’allargamento della capienza per i prossimi due anni. Sull’impianto d’illuminazione, Delli Noci riferisce di aver già realizzato uno studio tecnico e analizzato con la società possibili soluzioni per adeguarlo alle richieste della Serie B. Nelle prossime settimane, continua Delli Noci, saranno previsti altri incontri per trovare soluzioni adeguate per sostituire gran parte dell’impianto d’illuminazione. “Ma – chiosa il vice sindaco – il problema non è solo tecnico statico perché riguarda torri faro che hanno oltre 25 anni. Siamo fiduciosi, nonostante i tempi ristretti e offriremo il massimo supporto all’Us Lecce nella risoluzione di questo problema”.

Fonte: Salentosport.net

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
20/07/2018
Il difensore, squalificato per un anno per doping, sarebbe tuttavia a disposizione dei ...
Calcio
20/07/2018
Il portiere ed il centrocampista stanno firmando in queste ...
Calcio
19/07/2018
Il centrocampista, tra i protagonisti assoluti nello scorso ...
Calcio
19/07/2018
Il difensore, che vanta 285 presenze nella serie cadetta, ...
Il professor Mauro Minelli: “Chi nasce da parto cesareo può avere un microbiota non perfettamente ...
clicca qui