Le tartarughe scelgono Torre Chianca, evento straordinario nel Salento: nido in spiaggia

lunedì 18 giugno 2018
Un grande nido di caretta caretta, tartaruga marina, è stato ritrovato il 12 giugno in spiaggia a Torre Chianca: grazie all'intervento dei volontari, ora è al sicuro, protetto da transenne.

Un evento eccezionale, che dà il segnale di quanto prezioso sia l'equilibrio naturale delle nostre spiegge e dell'ambiente. Le Caretta Caretta, esemplari di tartarighe marine comuni nel Mediterraneo, sono tornate a nidificare anche nel Salento. Dopo le decine di esemplari trovati senza vita sulla costa, adesso una buona notizia che va nella direzione contraria. Un nido è stato ritrovato lo scorso 12 giugno in spiaggia a Torre Chianca. Grazie alla segnalazione dell'associazione Marina di Torre Chianca, sono stati allertati i biologi del centro di recupero, che hanno velocemente provveduto a mettere in sicurezza il nido per evitare che le piccole uova fossero accidentalmente distrutte. A darne notizia è la stessa associazione:

“Ogni anno come Associazione Marina di Torre Chianca ritroviamo sulle nostre spiagge e segnaliamo alle autorità competenti dalle 3 alle 5 carcassedi tartarughe marine della specie Caretta Caretta, soprattutto durante l’autunno e l’inverno" spiega il Presidente, Daniele Biasco "Oggi la natura ha invece ripagato l’impegno costante nella tutela dell’ambiente e del mare con un’emozione straordinaria: il ritrovamento di un nido. Siamo stati sempre consapevoli che la nostra marina ha una notevole rilevanza sul piano naturalistico e paesaggistico, ma questa ne è un’innegabile prova. Ringraziamo il sig. Giacomo Marzano del Centro di Recupero e il biologo dell’Ufficio Parco, Dr Antonio De Rinaldis, che hanno prontamente risposto alla nostra segnalazione dopo la scoperta, avvenuta la sera del 12 giugno, confermandoci si trattasse di uova di questa stupenda specie protetta, che saranno in tutta probabilità almeno un centinaio. Ringrazio anche tutti i miei soci, che insieme a me vigileranno il sito fino al momento in cui le uova si saranno schiuse. Mi auguro" conclude Biasco "che tutti i residenti della marina e i visitatori dimostrino il massimo rispetto dell’area, come dell’ambiente in generale. Al tempo stesso, oggi più di ieri, chiediamo all’Amministrazione di sensibilizzare la cittadinanza e garantire la massima tutela nei confronti della natura. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi della vicenda attraverso la pagina Facebook della nostra associazione”.

Foto in gallery
Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
20/07/2018
Contestazioni nel corso della visita in Ateneo per un ...
Ambiente
19/07/2018
Il ministro all’agricoltura in visita in Puglia e sul ...
Ambiente
19/07/2018
Il Comune di Galatina ha ottenuto un importante ...
Ambiente
18/07/2018
Il Capo dello Stato in visita al presidente azero ha ...
Condiloma, combatterlo e prevenirlo, il professore Carlo Foresta: "Il vaccino conviene sempre". I ...
clicca qui