Planet Group, il sindaco Toma incontra i lavoratori: chiesto tavolo a Provincia e azienda

venerdì 15 giugno 2018
I lavoratori del call center rischiano di perdere il lavoro il prossimo 30 giugno.  

Il Sindaco di Maglie, Ernesto Toma, ha ricevuto questa mattina una delegazione di lavoratori della Planet Group. Nel corso dell'incontro i lavoratori, il cui contratto scade il prossimo 30 giugno, hanno esposto al primo cittadino i timori che i licenziamenti paventati dell’azienda compromettano il loro futuro lavorativo e hanno anche lamentato la mancata corresponsione di alcune spettanze pregresse.
Si tratta di lavoratori che prestano la loro attività da circa 9 anni per l’azienda e che, a loro dire, non hanno mai, prima d’ora, vissuto situazioni così drammatiche. Ciò in assenza di una lamentata adeguata rappresentazione sindacale da parte dei lavoratori. Il Sindaco Toma, al termine dell’incontro, pur asserendo di non avere, in qualità di primo cittadino, alcuna competenza specifica sulla controversia, ha confermato il suo impegno ad attivarsi nell’unico modo possibile e utile ovvero a favorire la costituzione di un tavolo di confronto fra la proprietà dell’azienda, i rappresentati dei lavoratori e i vertici dell'amministrazione provinciale, al fine di individuare una soluzione condivisa alle problematiche legate al licenziamenti.
A tal fine si è impegnato a scrivere una lettera urgente alla Azienda ed al Presidente della Provincia invitandoli a incontrarsi nella sede del Comune di Maglie con i rappresentanti dei lavoratori.

Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
20/11/2018
I due consiglieri salentini esprimono vicinanza ai ...
Economia e lavoro
20/11/2018
Nella relazione, Tap, caporalato e condizioni di lavoro estreme degli agenti. Il ...
Economia e lavoro
19/11/2018
Botta e risposta via social sulla programmazione per il ...
Economia e lavoro
19/11/2018
Da domani a giovedì braccia incrociate per il ...
Come prevenire l'infertilità, il consiglio del dottor Filoni: "Meglio la scleroembolizzazione della ...
clicca qui