Agricoltura e risparmio idrico: premiato "Agri", lo spin-off dell'Università del Salento

mercoledì 6 giugno 2018
Il team salentino ha vinto il premio alla Borsa della ricerca di Salerno messo a disposizione da SellaLab, iniziativa del Gruppo Banca Sella.

Fare rete per favorire concretamente la circolazione dei saperi e il trasferimento di tecnologie. Questo lo scopo della Borsa della Ricerca, la cui IX edizione si è svolta a Salerno dal 28 al 30 maggio che ha visto vincitore il team salentino dello spin-off Apphia dell'Università del Salento.
Il forum, promosso dalla Fondazione Emblema, ha difatti come scopo prioritario quello di favorire lo sviluppo  e la valorizzazione del capitale umano, in particolare attraverso iniziative di raccordo tra la  formazione, la ricerca ed il mondo del lavoro, nonché lo sviluppo di percorsi di autoimprenditoria. La Borsa della Ricerca è dunque un’iniziativa ideata per costruire un network tra i ricercatori (gruppi,  dottori di ricerca o spin-off) e R&D manager, attraverso un format di interazione in grado di  favorire concretamente il trasferimento di tecnologia ed innovazione. Attraverso strumenti innovativi on e off line, incontri, progetti che sfruttano format originali,  networking e condivisione, tutti i partecipanti alla Borsa della Ricerca possono ottenere con rapidità ed efficacia un risultato concreto.

Il portale della Borsa ha quindi l’obiettivo di stimolare e  supportare la nascita di connessioni costanti tra università, ricercatori e aziende. Tramite il portale si crea una continuità di relazione durante tutto l'anno, fornendo informazioni e servizi e promuovendo eventi fisici e virtuali che mantengono vivo il network del progetto. La Borsa della Ricerca ha messo a disposizione dei premi (BdR Awards) offerti dai partner dell’evento, che sono stati pensati per sostenere concretamente le realtà partecipanti e trasformare le idee in progetti innovativi. La scelta è di non conferire premi in denaro ma servizi utili sul lungo periodo come incubazione e ricerca di partner industriali.

Apphia ha vinto il premio messo a disposizione da SellaLab, iniziativa del Gruppo Banca Sella, con  l’obiettivo di diffondere e supportare l’innovazione. Il premio consiste in tre mesi di incubazione  presso una delle proprie strutture, mentorship e realizzazione di un dossier per il fundraising oltre  alla connessione con il network dei business partner. Il progetto che ha portato alla vittoria Apphia è AGRI (Agricoltura: Gestione e Risparmio Idrico). AGRI  implementa una strategia gestionale dell’agricoltura che, grazie all’utilizzo della tecnologia, mira  ad interventi agronomici migliorativi tenendo conto di diversi fattori quali le effettive esigenze  colturali e le caratteristiche biochimiche e fisiche del suolo e dell’ambiente circostante. L’obiettivo  è ottenere un’agricoltura sostenibile sia dal punto di vista ecologico-ambientale che dal punto di  vista economico.       
Altri articoli di "Università"
Università
15/10/2018
Il 16, 17 e 18 ottobre a Lecce approfondimenti sul tema ...
Università
05/10/2018
Scadenza il prossimo 17 ottobre: sulla pagina del ...
Università
03/10/2018
L’evento si terrà domani, a partire dalle ore ...
Università
27/09/2018
L’ateneo leccese si colloca nel quarto decile e al di ...
Elenchi non aggiornati nelle Asl e le lettere di convocazione per lo screening mammografico non arrivano: polemica in ...
clicca qui