Nuova area concerti al Parco di Belloluogo: inaugurano i Sud Sound System

mercoledì 30 maggio 2018

Appuntamento l'1 giugno a partire dalle 23. Protagonisti della serata anche i Ghetto Eden.

Sud Sound System, Ghetto Eden e tanti altri per inaugurare venerdì 1 giugno la nuova area concerti del Parco di Belloluogo di Lecce, protagonista dell’estate salentina grazie allo spazio aperto dell’Area Torre.

La band simbolo del Salento ritorna nel capoluogo per salutare una nuova estate e porta con se le vibrazioni positive del suo "Eternal Vibes Tour", per la prima volta in un parco urbano nel cuore della città. I tre protagonisti indiscussi del reggae italiano (Nandu Popu, Don Rico e Terron Fabio) ripercorreranno i loro successi di sempre, pronti a far ballare il pubblico.

Per questo grande show, oltre ai Sud Sound System, protagonisti del palco saranno i Ghetto Eden, altra band storica della penisola salentina che per il suo ventesimo anniversario sarà pronta a regalare una grande festa con l’energia tipica delle grandi occasioni e l’alternarsi sul palco di numerosi amici chiamati a partecipare ai festeggiamenti.

Il primo appuntamento dell’estate 2018 riserverà ancora delle sorprese con una lineup in via di definizione che presto sarà svelata e renderà la festa ancora più irrinunciabile!

UNICO INGRESSO : VIA VECCHIA SURBO ( ANG. VIA ANTONIO ZIMBALO )
SPECIAL PRICE : 5€ ENTRO LE 22:30 
APERTURA CANCELLI ORE 20:30 // INIZIO LIVE :23:00 //
BOTTEGHINO: 5 € ENTRO LE 22:30 , 8 € DOPO 
PREVENDITE AL PREZZO DI 5€ + D.P. DISPONIBILI SU BOOKINGSHOW.IT
INFO LINE : 350.03.33.497 (Whats App ) o +393926088221

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
15/02/2019
L’ultima parola sulla vicenda verrà ...
Lecce
15/02/2019
Da domenica prossima cambia la viabilità per andare allo stadio per le gare ...
Lecce
15/02/2019
L'intervento sarà realizzato grazie ai fondi del ...
Lecce
15/02/2019
Il presidente della Provincia ha convocato i sindaci per un tavolo tecnico di ...
La sanità pubblica prova a compiere la rivoluzione dell’abbattimento delle liste d’attesa: il ...
clicca qui