Scu, condanna definitiva al genero del boss: oltre 8 anni di carcere

mercoledì 16 maggio 2018

Condanna arrivata per Roberto Perlangeli, 41enne genero di Salvatore Padovano.

I carabinieri di Gallipoli, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’appello di Lecce, hanno catturato Roberto Parlangeli, 41enne genero del boss Salvatore Padovano (detto Nino Bomba), assassinato nel 2008.

L’uomo, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari ed elemento di spicco della Sacra corona unita, nella sua articolazione territoriale denominata Clan “Padovano”, operante a Gallipoli e nei comuni limitrofi.

L’imputato dovrà scontare la pena di otto anni, cinque mesi e 27 giorni di reclusione presso il carcere di Lecce per i reati di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione e rapina aggravata.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
10/12/2018
Il distributore dovrebbe trovare posto in piazza Palio, nei ...
Cronaca
10/12/2018
I mezzi di proprietà di una ditta edile di Melissano erano parcheggiati nell'ex ...
Cronaca
10/12/2018
Riaprono le aree parcheggio a ridosso del centro. ...
Cronaca
10/12/2018
L'episodio nella notte a Felline: i ladri hanno utilizzato ...
La campagna di vaccinazione Asl contro il Fuoco di Sant’Antonio è già cominciata, ma non tutti sono ...
clicca qui