Campi estivi gratuiti al Coni: pronto il bando comunale

mercoledì 16 maggio 2018
Potranno accedervi bambini dai 3 ai 15 anni appartenenti a nuclei familiari a basso reddito.

La Giunta comunale ha approvato lo schema di avviso pubblico per le attività ludico sportive, dedicate a bambini e ragazzi dai 3 ai 15 anni, che avranno luogo nel campo Montefusco nel periodo estivo. In particolare 10 Associazioni Sportive Dilettantistiche ed Enti di promozione sportiva riconosciuti dal C.O.N.I. avranno la possibilità di utilizzare gratuitamente il Campo mettendo a disposizione delle famiglie un servizio che coniuga sport e socialità nel periodo dell'anno nel quale le scuole sono chiuse. I campi estivi potranno tenersi dalla chiusura delle scuole fino alla prima settimana di agosto e riprendere nel mese di settembre fino all'inizio dell'anno scolastico.

L’utilizzazione del Campo Montefusco sarà a titolo gratuito per le associazioni selezionate dall'amministrazione, che si riserva di valutare le domande ricevute sulla base del servizio che verrà offerto ai bambini. L’Amministrazione Comunale, inoltre, autorizzerà la partecipazione gratuita ai campi a bambini appartenenti a nuclei familiari con ISEE non superiore a 7.500 euro. L'avviso pubblico selezionerà 10 associazioni che abbiano cadauna da un minimo di 5 ad un massimo di 15 iscritti. Per concorrere le associazioni devono essere iscritte all'Albo Comunale delle associazioni, avere almeno 5 anni di esperienza nell'organizzazione di Campi Ludico-Sportivi, avere un insegnante di Educazione Fisica con la mansione di Direttore Tecnico, un istruttore diplomato Isef o Tecnico Federale.

“Il Campo Montefusco è una realtà importantissima per la vita della città e vogliamo valorizzarlo sempre di più integrando le due funzioni che esprime, quella sportiva e quella sociale – dichiara l'assessore allo Sport Paolo Foresio – Quest'anno, per la prima volta, alle realtà che hanno l'opportunità di utilizzare gratuitamente questo impianto sportivo comunale, l'Amministrazione chiede di garantire la gratuità delle attività ad un numero congruo di famiglie per le quali sarebbe una spesa troppo gravosa iscrivere i propri ragazzi al campo estivo. Invito le associazioni a partecipare, a proporci progetti ludico sportivi orientati al benessere, alla salute e al divertimento. Il Campo Montefusco è un patrimonio di tutti, spetta a tutti noi animarlo e valorizzarlo sempre più”.

Altri articoli di "Società"
Società
19/10/2018
L’avvocato Luigi Quinto è stato incaricato di ...
Società
19/10/2018
Al via le celebrazioni per la festa del martirio di Sant’Oronzo. Seccia: ...
Società
19/10/2018
Tra sabato 27 e domenica 28 si dormirà un'ora in più. Un referendum ...
Società
18/10/2018
Lo annunciano fonti della Asl di Lecce: il chitarrista è vigile e riconosce le ...
 L’intervista al dottor Mangia sulle malattie dell’apparato cardiovascolare. Le malattie ...
clicca qui