"Cuore e sport": a Cavallino il convegno di Assocuore

martedì 15 maggio 2018

Appuntamento sabato 19 maggio a partire dalle 8.30 presso l'hotel "Leone di Messapia".

Sabato 19 maggio, a partire dalle ore 8.30, presso l’Hotel “Leone di Messapia” (S.S. Lecce-Cavallino, Cavallino, LE) si terrà la quarta edizione di “Cuore e Sport”, l’annuale convegno ideato e promosso dall’associazione Assocuore costituitasi nell’aprile 2014 con lo scopo di combattere le malattie cardiovascolari attraverso l’informazione e la prevenzione. Anche quest’anno “Cuore e Sport” sarà dedicato alla memoria di Antonio Montinaro, il primario di Emodinamica del “Vito Fazzi” scomparso il 7 novembre 2015.

Il convegno, patrocinato da CONI, Ordine dei Medici della Provincia di Lecce, ASL Lecce, 118, FMSI, come per gli altri anni, è  aperto a tutti e prevede l’attribuzione di 5 Crediti Formativi (E.C.M.) per varie figure del mondo sanitario. L’obiettivo è quello di ‘trasmettere’ l’importanza della prevenzione cardiovascolare, in particolare, per chi pratica sport a qualsiasi livello, da dilettante o a carattere agonistico. 

Quest’anno, gli argomenti sono stati divisi in due sessioni:

nella prima sessione, intitolata “Il cuore e l’attività sportiva”, si affronteranno vari aspetti; da quello legale, con l’applicazione del nuovo certificato sportivo, a quello pratico dell’emergenza, senza tralasciare gli aspetti clinico, tecnico e anche psicologico. 

la seconda sessione affronterà un tema molto innovativo: l’esercizio fisico come farmaco, focalizzando l’attenzione sulla prevenzione delle aritmie, sulla relazione tra attività fisica e alcune patologie quali l’oncologia, il diabete, le patologie dell’apparato respiratorio e l’obesità. In conclusione si parlerà dei corretti stili di vita.

 «L’importanza dell’argomento è evidente e sempre attuale» ha detto Domenico Rocco, cardiochirurgo e Presidente di “Assocuore”. «Basti pensare – ha proseguito – alle tragedie che ancora oggi si verificano nel mondo dello sport ed a quelle sfiorate per un soffio e risolte grazie alla semplice presenza di un defibrillatore. Uno strumento salvavita indispensabile, di cui, purtroppo, la gran parte delle società sportive non è ancora dotata. Per non parlare dei molteplici benefici effetti che un’attività fisica moderata comporta nella gestione e addirittura nella prevenzione di molte patologie».  

All’incontro parteciperanno Domenico Rocco (Presidente di Assocuore), Giuseppe Dell’AnnaMisurale (Presidente Circolo Tennis “Mario Stasi” di Lecce), Luigi Peccarisi (Medico di Medicina Generale), Nicola Ciannamea (Ortopedico, ideatore del Life Walking), Valentina Torsello (Psicologa, Psicoterapeuta), Antonio Tondo (Cardiologo Interventista presso l’U.O. di Emodinamica dell’Ospedale “V. Fazzi” di Lecce), Maurizio Scardia (Direttore del S.E.U.S. 118 di Lecce), Giuseppe Palaia (Responsabile del Gruppo “Palaia Human Care”) e Michele Accogli (Direttore U.O. Cardiologia, Ospedale “Panico” di Tricase). 

A moderare gli interventi sarà Angelo Tornese, Presidente della Sezione di Lecce della Federazione Medico-Sportiva Italiana. 

Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
17/11/2018
Iniziativa dell'associazione Soccorso Amico con il sostegno ...
Salute e Benesser..
07/11/2018
Arriva a Lecce la campagna nazionale per la ...
Salute e Benesser..
30/10/2018
Passo in avanti nella cura del tumore: bloccando la sintesi ...
Salute e Benesser..
26/10/2018
L’iniziativa a Maglie per la campagna “Nastro ...
Come prevenire l'infertilità, il consiglio del dottor Filoni: "Meglio la scleroembolizzazione della ...
clicca qui