Maratona di Londra, pugliese batte il campione olimpico "saltando" 16km: "Non avevo l'orologio"

martedì 8 maggio 2018

Un 59enne barese avrebbe tagliato il percorso in un tempo da record. Ma dietro il grande successo si celava una "scorciatoia" di 16 chilometri.

Aveva corso la maratona di Londra bruciando nei tempi il campione olimpico Mo Farah. Un tempo quasi da record quello di Sabino Rinaldi, 59enne barese, che in 3 ore e 19 minuti ha tagliato il traguardo della 40 chilometri britannica, superando anche il 4 volte oro olimpico di origine somala. Ma dietro quell'incredibile risultato però si celava una truffa.
Un inganno che è stato scoperto e pubblicato dal tabloid inglese "Times". Il maratoneta barese avrebbe preso una scorciatoia di 16 chilometri per arrivare al traguardo in meno di tre ore e mezzo.
A destare i sospetti dei giornalisti inglesi sono stati proprio i tempi anomali del corridore: se per compiere i primi 20 chilometri Rinaldi ha impiegato 2 ore e un quarto, per percorrere gli altri 20 il maratoneta avrebbe impiegato solo 1 ora e 4 minuti.
Una figuraccia internazionale per il runner pugliese che si è giustificato dicendo di non aver guardato l'orologio. 

Altri articoli di "Curiosità"
Curiosità
21/05/2018
La scia luminosa è stata avvistata sabato sera, intorno alle 22.10. Una grossa e ...
Curiosità
18/05/2018
Una strana luce in cielo  ha incuriosito tanti cittadini di Galatina: un secondo ...
Curiosità
16/05/2018
Appuntamento domenica prossima in spiaggia a Baia ...
Curiosità
13/05/2018
La compagnia irlandese ha scelto le bellezze salentine per ...
"Eritemi e scottature ci espongono ai tumori": i consigli del dermatologo per evitare i melanomi. Il nevo ...