"Io sono l'a-more": all'Hilton la “prima” del nuovo romanzo di Giovanna Politi

mercoledì 2 maggio 2018
Il 4 maggio a Lecce presentazione del romanzo “sensoriale” della scrittrice leccese. Incontro a cura del Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento”.

Appuntamento il 4 maggio, presso l’Hotel Hilton Garden Inn a Lecce, per la prima uscita ufficiale del nuovo romanzo della scrittrice leccese Giovanna Politi. L'incontro, organizzato dal Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” guidato da Wojtek Pankiewicz, sarà l'occasione per presentare il romanzo "sensoriale" "Io sono l'a-more", una sorta di viaggio nel mondo silenzioso dei non udenti. 

Ad aprire i lavori, i saluti del Prefetto di Lecce, Claudio Palomba e del Sindaco di Lecce, Carlo Salvemini. Seguirà l’intervento del presidente di “Valori e Rinnovamento, Wojtek Pankiewicz. A interpretare i brani del romanzo sarà l’attrice teatrale Carla Guido.
A dialogare con la scrittrice, Vincenzo Sparviero, capo della redazione brindisina de La Gazzetta del Mezzogiorno, con la giornalista Emanuela Boccassini, autrice della prefazione, e la sociologa Silvia Grasso.
Incursioni musicali a cura del Maestro Vera Andrea Longo (violinista).
In apertura e in chiusura di serata canterà Gabriele Prete, paroliere.
Aprirà l’evento la mostra fotografica di Ludovico Chieffallo, 22enne leccese laureando in scienze biologiche con la passione per la fotografia. È lui infatti l’autore della copertina del romanzo e nel corso della serata, sarà intervistato dallo storico dell’arte Maria Altomare Agostinacchio.

Giovanna Politi, scrittrice e poetessa leccese, sin dall’adolescenza convive con il sacro demone della scrittura. Vanta numerose pubblicazioni, partecipazioni a importanti eventi culturali e significativi riconoscimenti. Ad un lustro dalla sua attività letteraria, continua a mietere successi. Quest’anno infatti, per il quinto anno consecutivo sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino con il suo ultimo romanzo Io sono l’a-more. Nel 2016 fu festeggiata nel prestigioso Salone con medaglia d’oro per il suo romanzo Non è stato solo vento (libro più venduto dalla Casa Editrice Kimerik nell’anno 2015).

Io sono l’a-more è il romanzo che narra la storia di una ragazza sorda che, amando, educa a un nuovo “sentire” oltre l’udibile. La narrazione sensuale, passionale, ma anche dolorosa, della natura umana in tutte le sue fragilità e in tutta la sua contraddittoria bellezza. L’essere umano, incoerente, sofferente, mortale, è salvato da una sola meraviglia che a un tratto irrompe e gli s’impone: l’a-more. Perché a-more significa: senza morte. Chi ha amato, anche solo per un solo istante, ha infatti sublimato la sua anima rendendola immortale.

 

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
19/10/2019
Ieri pomeriggio la Questura di Lecce ha ricevuto la visita ...
Lecce
19/10/2019
Il termine di presentazione è fissato per ...
Lecce
19/10/2019
Il capogruppo di Fratelli d’Italia al Comune di ...
Lecce
19/10/2019
Per una sentenza del giudice di pace di Lecce l’ente ...
Il piede torto congenito è una malformazione di ossa e articolazioni che colpisce uno o due neonati su mille: ...
clicca qui