Auto d'epoca da tutta Italia alla scoperta della costa ionica: torna "Saperi e sapori del Salento"

mercoledì 18 aprile 2018

Appuntamento dal 28 al 30 aprile con la Xi edizione della kermesse nazionale, tra gare, degustazioni e cultura.

Saranno i preziosi mari cristallini dello Ionio e il Primitivo di Manduria ad affascinare e inebriare i concorrenti dell’undicesima edizione di “Saperi e Sapori del Salento”, manifestazione organizzata dall’Automotoclub Messapia di Ugento e che si terrà da sabato 28 a lunedì 30 aprile prossimi.

Protagoniste delle escursioni a bordo dei motori d’antan saranno, infatti, Galatina, Porto Cesareo, Sant’Isidoro, Gallipoli e Manduria

I piccoli gioielli del motorismo classico partiranno come di consueto da Lecce, in via Alvino (nei pressi di piazza Sant’Oronzo) per farsi ammirare da appassionati, curiosi e neofiti: l’appuntamento già dalle ore 14 alle 16.30, lasso di tempo nel quale gli equipaggi visiteranno anche il museo provinciale “Sigismondo Castromediano”.

Alle 16.30, il rombo della carovana inizierà a riecheggiare sulle strade provinciali, alla volta di Galatina, per visitare il centro storico e per assistere a un convegno sulla storia della cittadina e sul tarantismo da parte di esperti.

Domenica 29 aprile, prende il via la gara vera e propria: come da tradizione, si tratta di una gara di regolarità, specificamente prevista dal Club Asi per le auto d’epoca. Teatro della gara sarà Porto Cesareo, dal quale si partirà poi per ammirare i mari cristallini di Sant’Isidoro.

Lunedì 30 aprile, è invece il nettare degli dei pugliesi, il vino primitivo, a farla da padrone: la rotta si sposta su Manduria, per visitare il Museo Messapico e l’affascinante e gustoso Museo della civiltà del vino primitivo: la Cantina Produttori Vini Manduria è diventato un vero e proprio contenitore culturale, in cui si svolgono quasi quotidianamente eventi, conferenze, convegni e concerti, oltre che visite all’interno del museo, vero fiore all’occhiello della divulgazione e promozione della cultura Primitivo. In tal modo, non solo si dona gioia alle papille, ma si racconta anche l’identità di un popolo, le sue tradizioni agricole, i suoi costumi e la sua storia.

Tra le vetture d’antan partecipanti spiccano la Ford Prefect del 1956, la Austin Henley Bn Sport del 1955 e la Alfa Romeo Cabriolet Farina 1900 del 1944, auto sportive dal design assolutamente innovativo negli anni del boom economico mondiale.

In particolare, la Ford Prefect, di provenienza Regno Unito, Essex, fu modificata nella carrozzeria con un modello Mistral, disegnato da Bill Ashton, pilota della Royal Air Force del Regno Unito, con cui partecipò ai campionati inglesi.

Ecco il programma della tre giorni

Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
18/07/2018
L’iniziativa ha come finalità la creazione di ...
Tempo libero
10/07/2018
Quattro giorni di festa nella Città dei Martiri: ...
Tempo libero
07/07/2018
Appuntamento il 28 e 29 luglio in piazza Santi Martiri con ...
Tempo libero
03/07/2018
L'arte della scultura a misura dei più piccoli con il laboratorio ...
Viaggio nel Ser.t di lecce: l'intervista al dottor Salvatore Della Bona. Una delle immagini più ricorrenti e ...
clicca qui