A scuola di "Diritti, ambiente, legalità": il IV Circolo per l'Agenda Onu 2030

martedì 3 aprile 2018
Il IV circolo di Lecce organizza il convegno “Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile": il 7 aprile presso l'Hotel Leone di Messapia. 

“Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile Diritti, Ambiente, Legalità", questo il tema del convegno in programma per il prossimo sabato 7 aprile a Lecce presso l’Hotel Leone di Messapia. Il convegno, organizzato dalla direzione didattica del IV Circolo di Lecce, con il patrocinio del Comune di Lecce, Provincia di Lecce, dell’Assessorato all’Istruzione e formazione della Regione Puglia, con la collaborazione di ASviS Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, è rivolto a docenti, dirigenti scolastici, studenti, associazioni ed operatori dei diversi settori coinvolti negli Obiettivi dell’Agenda ONU 2030.

La Scuola, in quanto “organo costituzionale”, ha difatti un ruolo propulsore nella difficilissima opera di educazione ed istruzione dei bambini/ragazzi di oggi, i quali nel 2030 avranno l’età per essere cittadini consapevoli del loro tempo ed attivi gestori di tutte le complessità che già da oggi interpellano l’Umanità. Rispondendo alle sollecitazioni dell’ONU, formalizzate nella Risoluzione adottata dall’Assemblea Generale il 25 settembre 2015 con l’adozione del programma d’azione “Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, la Scuola lavora ogni giorno, con gli strumenti attualmente a disposizione, per preparare un terreno fertile, in cui seminare e far crescere radici di senso, di coscienza e di conoscenza per la costruzione di un futuro sostenibile. Per questo motivo la Scuola si fa agorà e riunisce attorno ad un unico tavolo i tanti Soggetti istituzionali e civici del territorio coinvolti nelle rispettive tematiche sollevate dai 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile, attraverso il Convegno “Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”, che si terrà a Lecce sabato 7 aprile.

“Per Insegnanti e Dirigenti sarà un ritrovarsi insieme ai Soggetti operanti nel territorio per la costruzione di uno scenario comune" spiega la dirigente Tiziana Faggiano "una sfida a 17 obiettivi, per più generazioni e per molte competenze. I bambini e i ragazzi sono e saranno i protagonisti di questa prospettiva. Mai soli, mai senza la comunità degli adulti, assolvendo il compito di proteggere e rafforzare la loro avventura. Un incontro di competenze, abbandonando ogni maniera, ogni didascalia e ogni protocollo, per essere veri. Donne e uomini accanto a loro. Nessuna cattedra, nessuna lezione frontale".

"I bambini e i ragazzi di oggi danno ogni giorno il senso ed il ritmo del cammino verso il 2030. Sono esperti in sogni ed in bisogni. Attraversano i 17 obiettivi: partiamo dal loro lavoro. Alla fine della giornata restituiremo ai bambini un cielo di parole. Il paesaggio dei nostri discorsi sarà lo scenario per elaborare una visione strategica al 2030. Non di maniera e di stile. Una piattaforma per azioni concrete da fare subito, per rendere la visione realtà, nel nostro territorio. Nei prossimi mesi vorremmo lavorare in questa direzione. La scuola è un luogo per progettare insieme, un posto dove ci piove dentro,
come la fantasia delle Lezioni americane di Calvino. Apriamo questo cantiere "a cielo aperto", lo desideriamo permeabile, perché le competenze e le età diverse si incrocino. Saremo tutti in viaggio verso il 2030. Le parole creano mondi. Il futuro è ora". (arch. Fedele Congedo – designer di paesaggi discorsivi). 

Qui il programma
Altri articoli di "Lecce"
Lecce
23/09/2018
Dal partito si chiede anche l’azzeramento delle ...
Lecce
23/09/2018
Martedì infrasettimanale con il Livorno: "Non ...
Lecce
22/09/2018
Sull'accaduto indagano gli agenti di polizia, che stanno ...
Lecce
22/09/2018
Palombi fa esplodere di gioia il “Via del ...
Cause scatenanti, percentuali di mortalità e precauzioni.   La storia di una paziente salentina morta ...
clicca qui