Pasqua boom per il Salento, Federalberghi: "Afflusso record:+ 5% di turisti rispetto al 2017"

martedì 3 aprile 2018
De Santis: "Presi d'assalto alberghi e ristoranti. I dati della provincia di Lecce raddoppiano la media nazionale". 

E' Pasqua boom per il Salento: anche grazie al beltempo i numeri registrati da Federalberghi superano le aspettative e raddoppiano le già rosee previsioni del comparto vacanze nazionale. 

Il week-end di Pasqua e Pasquetta ha registrato un afflusso record nelle strutture di accoglienza della provincia di Lecce facendo registrare il tutto esaurito nelle attività di ristorazione, soprattutto a Lecce e nelle località costiere.
Per conoscere i dati ufficiali è necessario attendere qualche giorno ma il trend è super-positivo: “I viaggiatori che hanno scelto il Salento per il ponte di Pasqua sono stati il 5% in più rispetto al 2017 – commenta soddisfatto Mimmo De Santis, presidente di Federalberghi della Provincia di Lecce- un dato che raddoppia la media nazionale che si attesta intorno al 2,5%”.
Gite al mare in cerca di sole ma anche passeggiate nel centro di Lecce per godere delle meraviglie del Barocco: le mete preferite dai vacanzieri, secondo le rilevazioni di Federalberghi, sono state Lecce ma anche le gettonatissime Gallipoli e Otranto. Tedeschi, svizzeri, francesi e inglesi si confermano grandi amati del Salento che inizia ad essere apprezzato anche oltreoceano.
“I numeri registrati negli ultimi giorni ci fanno ben sperare per il 25 aprile e per il ponte del primo maggio – continua De Santis – ci attendiamo una stagione estiva all'insegna dei grandi numeri”.

Altri articoli di "Turismo"
Turismo
13/10/2018
Sulla base delle preferenze dei lettori, degli esperti del ...
Turismo
10/10/2018
Tiziano Onesti, Presidente Aeroporti di Puglia: "Il continuo sviluppo del network su ...
Turismo
09/10/2018
La città di Lecce è nella short list delle ...
Turismo
27/09/2018
Da aprile  2019 due frequenze settimanali con la Transavia France. Tiziano ...
L’influenza ogni anno costa alle casse dello Stato 10 miliardi di euro. Intervista al responsabile Igiene e ...
clicca qui