Chiese aperte no stop per cinque giornate: accordo tra Curia e Comune

giovedì 29 marzo 2018

Fruttuoso l’incontro con l’assessore Foresio: l’amministrazione pagherà le ore di straordinario dei custodi.

Siglato l’accordo tra Comune e Curia arcivescovile. In particolare, tra il coordinatore della pastorale delle parrocchie del centro storico, don Antonio Bruno e l’assessore al turismo Paolo Foresio.

Cinque le chiese barocche interessate dal provvedimento come cinque sono le giornate individuate d’intesa, al il momento, prima di pianificare le aperture in orario continuato durante i mesi estivi.

Si tratta della Cattedrale, della Basilica di Santa Croce e delle chiese di San Matteo, Santa Chiara e di Sant’Irene ai Teatini. Queste chiese resteranno aperte ininterrottamente dalle 9 alle 20 per consentire l’accesso dei gruppi di turisti il prossimo 2 aprile e poi, il 25 aprile, il 1° e il 27 maggio e il 2 giugno.

Le cinque chiese, dunque, saranno accessibili in orario continuato grazie alla disponibilità della diocesi e delle parrocchie a mettere a disposizione il proprio personale addetto alla custodia. Il Comune devolverà un contributo forfettario per consentire il pagamento delle ore pomeridiane di straordinario.

 

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
23/09/2018
Dal partito si chiede anche l’azzeramento delle ...
Lecce
23/09/2018
Martedì infrasettimanale con il Livorno: "Non ...
Lecce
22/09/2018
Sull'accaduto indagano gli agenti di polizia, che stanno ...
Lecce
22/09/2018
Palombi fa esplodere di gioia il “Via del ...
Cause scatenanti, percentuali di mortalità e precauzioni.   La storia di una paziente salentina morta ...
clicca qui