Da portiere in serie A a pusher: le accuse per Davide Petrachi

martedì 20 marzo 2018
 
Esordì in serie A con la maglia del Lecce nel 2012. Negli ultimi anni aveva militato nel Martina Franca, e nel Nardò.

Tra i 36 arrestati dell'operazione “Orione” che ha sgominato tre gruppi criminali con ramificazioni in tutto il Salento, compare anche l'ex portiere del Lecce Davide Petrachi. Il 31enne originario di Melendugno è stato confinato agli arresti domciliari. Secondo gli investigatori il sorannome “calcio” che compare nei “pizzini” scambiati dai sodali dei clan era proprio il suo. Il suo nome è stato anche intercettato in alcune telefonate.

Dopo i successi nelle file delle giovanili del Lecce,Davide Petrachi esordì nella stagione di serie B durante la stagione 2009 – 2010. In serie A con la maglia del Lecce esordì nel marzo del 2012 come sostituto del titolare Benassi. Petrachi continuò a militare nel Lecce anche nelle stagioni successive, in serie C1, anche se è stato presente solo in tre partite. In seguito si trasferì alla Virtus Lanciano, in serie B, nel 2015 e dopo nel Martina Franca (Lega Pro) e infine, nella stagione 2016 - 2017, ha difeso la porta del Nardò in serie D. Negli ultimi mesi giocava nel campionato di terza categoria con la maglia del Melendugno.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
21/04/2018
Dopo la rapina in trasferta i quattro tornarono a casa. ...
Cronaca
21/04/2018
L’imbarcazione, dai successivi controlli, è ...
Cronaca
21/04/2018
L’intervento dei Forestali insieme con con gli agenti della polizia locale di Lecce ...
Cronaca
21/04/2018
A finire in carcere un 34enne di Taurisano, che aveva anche ...
Anche il cuore dei grandi calciatori di “serie A” va nel pallone. Eppure, siamo sempre stati abituati a ...