Invasione del terreno di gioco e scontri dopo Lecce-Carpi: arrestato 45enne di Matino

lunedì 12 marzo 2018

Finisce in carcere dopo i fatti del post Lecce-Carpi del 16 giugno 2013, al Via del Mare.

Finisce in manette a Matino un 45enne del posto, arrestato dai carabinieri sulla base di un ordine di carcerazione, emesso dopo il rigetto del ricorso in Cassazione, per danneggiamento e lancio di materiale pericoloso con scavalcamento ed invasione di campo da gioco, al termine di Lecce-Carpi, il 16 giugno 2013.

Si tratta di Antonio Carmine Angelè, condotto nel carcere di Lecce, dove sconterà due anni e quattro mesi di reclusione. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/06/2018
Accolto il ricorso di Prefettura di Lecce e Viminale: nel ...
Cronaca
22/06/2018
L'uomo aveva trafugato in due giorni 16 volumi per un ...
Cronaca
22/06/2018
L’uomo dovrà scontare la pena definitiva di 3 ...
Cronaca
22/06/2018
È intervenuto il personale della stazione ...
Un errore fare affidamento su presunte innovazioni: le tecniche per la cura della malattia sono in via di ...
clicca qui