Invasione del terreno di gioco e scontri dopo Lecce-Carpi: arrestato 45enne di Matino

lunedì 12 marzo 2018

Finisce in carcere dopo i fatti del post Lecce-Carpi del 16 giugno 2013, al Via del Mare.

Finisce in manette a Matino un 45enne del posto, arrestato dai carabinieri sulla base di un ordine di carcerazione, emesso dopo il rigetto del ricorso in Cassazione, per danneggiamento e lancio di materiale pericoloso con scavalcamento ed invasione di campo da gioco, al termine di Lecce-Carpi, il 16 giugno 2013.

Si tratta di Antonio Carmine Angelè, condotto nel carcere di Lecce, dove sconterà due anni e quattro mesi di reclusione. 

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
18/09/2018
Nella finale a Castel di Sangro la squadra di Enzo Russo si è aggiudicata il terzo ...
Calcio
16/09/2018
Dopogara caldo al Del Duca, nella cui pancia hanno lasciato ...
Calcio
15/09/2018
Il riferimento soprattutto all'episodio del gol: ...
Calcio
14/09/2018
La società chiarisce i dettagli della vicenda che ha ...
Pesce crudo: ecco come mangiare un sushi sicuro evtando vibriosi e il ...
clicca qui