Dottoressa aggredita, il direttore Asl: “Riflettere sull’accaduto”

giovedì 8 marzo 2018

Solidarietà alla dottoressa aggredita durante una visita domiciliare viene espressa dal direttore generale dell’Asl Lecce, Ottavio Narracci.

Questa mattina ha contattato il presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce per esprimere tutta la sua vicinanza alla categoria professionale e, in particolare, alla vittima dell’aggressione (in servizio presso la Guardia medica di Taviano).

«Si tratta di episodi di violenza che vanno stigmatizzati con fermezza – spiega Narracci – e nello stesso tempo devono essere motivo di profonda riflessione, perché riguardano professionalità tra le più esposte sui territori, dove è più difficile un’azione di controllo e di tutela. Di fronte a fatti così gravi le istituzioni non possono voltarsi dall’altra parte. Ho ben presente la delicatezza del tema della sicurezza, delle guardie mediche così come di tutte le strutture sanitarie, per cui sono pronto a sedermi ai tavoli istituzionali per affrontare e risolvere queste criticità. Anche per questo – conclude il Direttore Generale - ho chiamato il presidente De Giorgi e la Prefettura di Lecce per offrire totale disponibilità a valutare insieme modalità e tempi di un intervento complessivo che non è più rinviabile». 

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
22/03/2019
Riorganizzata la Rete Diabetologica Provinciale della ASL ...
Sanità
21/03/2019
La Asl mette sotto controllo la spesa farmaceutica: con le ...
Sanità
20/03/2019
L’acqua, una ricchezza che va custodita, tutelata e ...
Sanità
20/03/2019
L'ordine dei medici fa il punto sulle cause delle lunghe ...
È un batterio di forma sferica che può provocare tutta una serie di malattie anche mortali. Lo ...
clicca qui