La musica che unisce: al teatro di Novoli Claudio Prima & Progetto Se.Me

venerdì 23 febbraio 2018

Sabato 24 febbraio Claudio Prima & Progetto Se.Me in concerto per Novoli Sounds Good, in collaborazione con il Comune di Novoli, la compagnia Factory e il Teatro Pubblico Pugliese.

La musica come strumento di indagine, di dialogo, di contatto. Claudio Prima nel progetto Se.Me muove le sue composizioni con l'istinto del ricercatore, curioso e attento. Con lo sguardo rivolto, allo stesso tempo, fuori e dentro, per cogliere insieme le consonanze e le dissonanze del rapporto con il mondo. L'organetto e la voce respirano questa continua alternanza, aprendosi e chiudendosi all'aria che li sostiene. Ad accompagnarlo in questo progetto un inedito quartetto d'archi di provenienza italo-albanese (Nevila Cobo, Vera Longo, Shpetime Balla, Merita Alimhillaj). Insieme, gli strumenti richiamano le terre che si guardano dalle proprie sponde, affacciandosi sull'Adriatico; con l'organetto al centro, mantice che avvicina e allontana continuamente, col ritmo delle onde, queste due culture così simili tra loro.
Claudio Prima & Progetto Se.Me. firmano la colonna sonora originale del video Ti racconto il mare: il mare di Puglia fra storia, leggende e magia, realizzato nell'amibito del Progetto Interregionale "Itinerari nella cultura, storia, tradizioni, paesaggi del mare e delle miniere di mare"
Regia: Gianni De Blasi
Con: Lucia Scarabino, Giorgia Diretto
Produzione: Passo uno

Domenica poi il teatro incontra la break dance, con "Caino e Abele" di Rodisio. Il 25 febbraio alle 17.30 la Compagnia Rodisio di Parma porta in scena CAINO E ABELE di Manuela Capece e Davide Doro, con Florian Piovano ed Emanuele Segre, una produzione compagnia Rodisio/Tak Theater Liechtenstein. Un’originalissima messinscena che si avvale di due straordinari breakers per raccontare attraverso la break dance una storia a tutti nota con un pensiero e un linguaggio nuovo. Questa storia racconta di un vincitore e di un perdente. Caino e Abele si vogliono bene, perché sono fratelli, e come tutti i fratelli, giocano, combattono, si aiutano, spesso stanno da soli, ma poi si guardano, ridono e tornano vicini.Poi, come nella vita di tutti, arriva il giorno di una prova, una sfida, forse un rito che segna il loro passaggio all’età adulta.
Età consigliata: dai 7 anni.  
Ingresso 5 euro - adulti e bambini


Altri articoli di "Teatro"
Teatro
18/09/2018
Venerdì 21 settembre, Torre Matta del Castello di Otranto, ore 21.  La ...
Teatro
17/09/2018
Venerdì 28 settembre nella Casa Circondariale "Borgo San Nicola" saranno ...
Teatro
11/09/2018
Chiude il Teatro dei Luoghi Fest: con Tecno Filò ...
Teatro
04/09/2018
Teatro dei Luoghi Fest & Fineterra: in scena "Katër i Radës. Il ...
Pesce crudo: ecco come mangiare un sushi sicuro evitando vibriosi e il colera. Il mese scorso ha destato scalpore la ...
clicca qui