Terzo sorriso per l’Olimpia Sbv che batte Massa Lubrense

martedì 20 febbraio 2018

Lo squarcio di sereno continua a rimanere aperto in casa Olimpia SBV che porta a tre le vittorie consecutive, agganciando sul fondo la Materdomini Castellana a cui lascia l’ultimo posto.

A farne le spese, con un punteggio secco che stava clamorosamente maturando nel quarto parziale, è stata la Snav Folgore Massa che sotto per due set a zero è riuscita a portare i padroni di casa al tiebreak. Nel quinto set la paura di vincere dei ragazzi di mister Stomeo, dopo aver condotto in testa per 10-6, 14-7, unitamente a qualche scelta forzata di Muccione (buona la sua prestazione), stavano per vanificare quanto fino a quel momento si era costruito.

Infatti sul punteggio di 14-7, con ben sette palle macht a disposizione, gli attacchi dei padroni di casa sono diventati prevedibili e di facile lettura di uno stratosferico Cuccaro (17 punti). Poi uno Scialò meno sprecone e un attentissimo Deserio con ottime murate portavano il punteggio sul 13-14, facendo tremare i polsi un po’ a tutti.

Poi c’è voluto l’ennesimo attacco di Buracci, il cinquantaquattresimo, a sancire una vittoria che tutto il gruppo e la tifoseria volevano fortemente portare a casa, per una risalita che comincia ad essere meno illusoria di quanto dica la classifica.

Primo set con i padroni di casa sempre in vantaggio, (8-5,16-10,21-27) con il primo muro di Iaccarino sull’opposto Scialò. La ricezione degli ospiti è balbettante in Denza e Ferrini che ingabbiano la distribuzione di Aprea costretto a puntare sul suo opposto, assai impreciso. Capitan Guarini diventa un terminale pericoloso sfidando l’altezza di Cuccaro con dei primi tempi in rotazione verso posto uno ed il primo set è appannaggio della Olimpia SBV per 25-19.

Stesso ritmo e concentrazione nella frazione successiva. Cresce Lentini che diventa il secondo realizzatore dopo Buracci, Corsetti contribuisce ad una ricezione positiva insieme ad un Pierri che calamità un’infinità di palloni, 63% per lui, e si farà apprezzare per tutta la gara con difese straordinarie, aggiudicandosi il duello con il suo omologo dirimpettaio Denza (60%).

Con delle azioni incisive la squadra di mister Stomeo scava distanze incolmabili (16-9 e 21-14) con i suoi avversari e si porta al cambio di campo sul punteggio di due set a zero. Il tecnico dei sorrentini chiama Miccio alla distribuzione al posto di Aprea ed Amitrano al posto di Ferrini: tiene botta l’Olimpia SBV fino al 7-8, poi Cuccaro e Deserio, nonché un ritrovato Scialò, diventano imprendibili e conquistano il terzo set.

Nella quarta frazione mister Esposito rivoluziona ancora il suo sestetto: toglie un Ferenciac sofferente in ricezione e poco produttivo in attacco per inserire Cormio (un opposto ricettore): punto a punto i due sestetti arrivano sul 21-19 quindi sul 23-23. È un finale di set che premia gli ospiti più esperti e meno emotivi. L’Olimpia SBV accusa una battuta a vuoto in ricezione: Muccione e Buracci entrano in conflitto e non riescono a costruire, Corsetti nel punto decisivo non riesce a mandare nel campo avversario un pallone molto decentrato e la sua freeball si spegne in rete. Due set pari e tutto è rimandato al quinto parziale.

Una gran bella domenica per i colori bianco-bluceleste che ricevono gli applausi di un pubblico ritrovato nell’entusiasmo e nel calore. C’è speranza, un velato ottimismo, ma anche la consapevolezza che le rimanenti dieci gare dovranno assumere la caratteristica di battaglie sportive. A cominciare da domenica a Taranto contro una ERREDI che ha espugnato Potenza sia pur priva del suo palleggiatore titolare PARISI per squalifica.

Con umiltà, grinta (non troppa capitan Guarini!!) e la determinazione che sta emergendo da un po’ di tempo a questa parte, nulla è vietato.

OLIMPIA GALATINA – SNAV FOLGORE MASSA  3-2

(25-19, 25-17, 13-25, 23-25, 15-13).

GALATINA: Corsetti 7, Rossetti 1, Iaccarino 5, Lentini 14, Apollonio (L), Muccione 4 , Calò, Pierri (L), Persichino (n.e.), Tundo(n.e.), Petrosino, Buracci 24,Guarini 9  Coach: Stomeo.

SNAV FOLGORE MASSA: Ferrini 8, Ferenciac 7, Cuccaro 17, Deserio 13, Denza (L1), Scialò 16, Aprea, Amitrano 8, Mancusi, Pontecorvo (L2), Miccio, Cormio 10. Coach Nicola Esposito.

1° Arbitro: Giuseppe Di Martino.  2°Arbitro: Claudia Francavilla

Fonte: Area Comunicazione. 

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
11/12/2018
Il velista oceanico tra i giudici della regata della terza ...
Altri Sport
11/12/2018
La Apollonio Vini Monteroni riprende a macinare punti e dopo la sconfitta di sabato ...
Altri Sport
10/12/2018
È stato maestro di judo e già presidente provinciale della ...
Altri Sport
10/12/2018
Nell'incontro con il Castellaneta la squadra leccese vince fuori casa 81 a 98. Applausi ...
La ricerca segna un altro risultato nella lotta contro il cancro: gli studi di Tor Vergata mettono in luce nuovi ...
clicca qui