Parte la Quaresima, l'arcivescovo: “Un tempo di digiuno mentale, visivo e alimentare”

mercoledì 14 febbraio 2018

Monsignor Seccia da Arnesano parla del cammino di preparazione alla Pasqua cristiana, invitandolo a vivere come un percorso di conversione.

Un cammino verso la Pasqua, attraverso la “preghiera, il sacrificio, l’umiltà e il desiderio di conversione”: è questo il messaggio che l’arcivescovo di Lecce, monsignor Michele Seccia, lancia nel giorno del Mercoledì delle Ceneri, giorno che apre la Quaresima cristiana che avvicina e prepara al triduo pasquale.

Davanti al Cristo miracoloso di Arnesano, il pastore della chiesa leccese invita i fedeli a vivere questo tempo attraverso un “digiuno mentale, visivo e alimentare”, inteso, nel primo caso, come una “pulizia del pensiero e dei desideri”; nel secondo caso, il richiamo è quello a una maggiore rinuncia a tv e altri mezzi tecnologici che distraggono dal concentrarsi su questo percorso.

Nel terzo caso, invece, bisogna sottrarsi a qualche piacere della tavola “non per fare la dieta, ma per vicinanza a chi ancora oggi muore di fame” e fare di quella privazione un atto di generosità verso i poveri.

Quindi, il vescovo ha lanciato un augurio di Buona Quaresima.

 

Altri articoli di "Società"
Società
21/09/2018
"Lele vi ringrazierebbe con un abbraccio uno ad ...
Società
20/09/2018
Il vicepresidente dell’Unione dei Comuni e sindaco di ...
Società
18/09/2018
Sulla novità del decreto prefettizio di revoca delle ...
Società
18/09/2018
Nuovo comandante a Gallipoli con l’arrivo del ...
Intervista al professor Mario Bisconti: “Lo sniffamento di cocaina può essere anche una causa di morte per ...
clicca qui