Lupa Lecce, sconfitta che brucia: perde in casa all'ultimo minuto con il Santeramo

lunedì 12 febbraio 2018
Sconfitta choc al PalaVentura: la cenerentola Santeramo beffa la Lupa Lecce all’ultimo secondo

Il suicidio sportivo della Lupa Lecce ha preso forma ieri sera al PalaVentura contro Santeramo, fanalino di coda del campionato di Serie C Silver, che ha sbancato il palazzetto dello sport di piazza Palio con il punteggio di 76-77. I giallorossi hanno fatto harakiri negli ultimi minuti del quarto periodo dissipando il vantaggio in doppia cifra e gettando alle ortiche una vittoria ormai in tasca. I 35 punti di Williams hanno fatto saltare il banco di una partita condotta dai giallorossi dal secondo quarto in poi. Il canestro all’ultimo respiro segnato sul filo della sirena dagli ospiti ha fatto esplodere la panchina di Santeramo. Un finale horror per la Lupa, che ha dovuto incassare l’ennesima sconfitta di una stagione assai tribolata. I 36 punti messi insieme dalla coppia Mocavero-Sirena sono stati vanificati negli ultimi giri di orologio da una squadra svagata e molle, che si  è consegnata ad un avversario meritevole di averci creduto sino all’ultimo istante. Nonostante un inizio di gara balbettante (19-26 alla fine del primo quarto), i padroni di casa hanno preso in mano le redini del gioco firmando il break del sorpasso sull’asse Sirena-Caloia. Le realizzazioni di Quaranta e la tripla a bersaglio di Mocavero hanno fatto volare i locali a +4. Dopo la pausa lunga gli uomini di Rizzato hanno stretto le maglie in difesa concedendo pochissimo alle sortite avversarie. Malaventura,  Sirena e Mocavero hanno continuato ad andare a referto con regolarità sino al 52-43. La Lupa ha aumentato il vantaggio nei primi minuti del quarto periodo, poi è arrivato il black out. Gli ospiti si sono fatti sotto trovando spazi al tiro e in penetrazione. La difesa improvvisamente asfittica della Lupa ha consentito a Williams e ad Ambadiang di scavare il solco decisivo sino alla più incredibile delle rimonte, che ha spedito all’inferno una Lupa irriconoscibile. I musi lunghi dei giallorossi e il pubblico impietrito, ha fatto a pugni con l’esultanza incontenibile di Santeramo, protagonista di un’impresa impensabile sino ad una manciata di muniti dal suono dell’ultima sirena.


LUPA LECCE – SANTERAMO 76-77

Parziali: 19-26, 20-9, 13-8, 24-34

Lupa Lecce: Malaventura 6, Mocavero 15, Sirena 26, Paiano 4, Lasorte 2, Passante, Ferilli 10, Caloia 7, Zezza, Rizzato.

Santeramo: Stano 13, Cassano, Cardinale, Difonzo 2, Petruzzelli, Garofalo 2, Williams 35, Girardi 7, Ampomah 6, Affia Ambadiang 12.

Arbitri: Angelo Racanelli di Matera e Bernardino Dimonte di Bernalda.

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
21/02/2018
Dal 5 al 9 marzo 2018, a partire dalle 18, si terrà la 31esim edizione del ...
Altri Sport
20/02/2018
Nell’ottava regata nelle acque di Otranto, nella baia ...
Altri Sport
20/02/2018
Appuntamento il 25 marzo con la manifestazione che apre la stagione del Triathlon in ...
Altri Sport
20/02/2018
Lo squarcio di sereno continua a rimanere aperto in casa Olimpia SBV che porta a tre le ...
Da oggi i clienti di Banca Popolare Pugliese possono sottoscrivere i fondi Valori Responsabili di Etica Sgr. Banca ...