Insulti e percosse all’arbitro dopo il rigore discusso: partita sospesa

lunedì 22 gennaio 2018

I fatti sono accaduti nella sfida che vedeva affrontarsi Zollino e Collepasso nella gara valida per il campionato di Seconda Categoria.

Aveva fischiato un calcio di rigore discusso ai padroni di casa, già in vantaggio per uno a zero nella sfida di Seconda Categoria, ma quella decisione non è andata giù ai giocatori ospiti: e così sono scattati gli insulti e le percosse contro il direttore di gara, che hanno causato la sospensione della sfida.

Il teatro della vicenda era il campo comunale di Zollino, dove arrivava il Collepasso: come detto, padroni di casa in vantaggio per uno a zero e rigore poco prima della fine del primo tempo. Ma il caos generato dalle proteste ha portato un giocatore ospite, oltre che a insultare, a trattenere e spingere per la maglietta il giovane fischietto della sezione di Lecce.

Sul posto, necessario l’intervento dei sanitari per soccorrere l’arbitro. Espulsione per il calciatore e probabile denuncia con possibile Daspo. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
14/08/2018
Sottoposto all'alcol test, il conducente di una delle due auto coinvolte è ...
Cronaca
14/08/2018
Disagi in tutta la provincia alla vigilia di Ferragosto. A ...
Cronaca
14/08/2018
Nell'ambito dei controlli, i poliziotti hanno arrestato ...
Cronaca
14/08/2018
L'incidente è avvenuto ieri sera sulla statale ...
L’amnesia dissociativa transitoria fa dimenticare i bimbi in auto: un altro morto in Spagna. La psicoterapeuta ...
clicca qui