Congresso cittadino di FdI, si rinnova il direttivo: Mazzotta confermato portavoce

domenica 21 gennaio 2018

Si è celebrato questa mattina il congresso cittadino di Fratelli d'Italia per il rinnovo del consiglio direttivo. Antonio Mazzotta confermato portavoce cittadino del partito. Al suo fianco eletti per acclamazione i 27 membri del consiglio ai quali si affiancano di diritto Michele Giordano, consigliere comunale, Saverio Congedo, consigliere regionale, Giorgio Pala, consigliere comunale attualmente in attesa di proclamazione, Pierpaolo Signore, segretario provinciale, e Marco Miloro, segretario cittacino di Gioventù Nazionale. 

Di seguito i nuovi membri del direttivo:
Giordano Anguilla Roberto
Bitonto Domenico
Boccuni Dino
Calò Ilenia
Caricato Riccardo
Chirienti Chiara
Ciccardi Leo
Crusi Alessia
Curto Luigi
De Carlo Monica
De Giuseppe Roberro
De Luca Angela
Delle Canne Luca
Gallucci Carola
Goffredo Gabriele
Liaci Caterina
Lucia Simone
Montinari Tiziana
Palano Salvatore
Palumbo Vincenzo
Pankiewicz Bronek
Pisacane Cristina
Pompucci Lamberto
Sansò Marco
Spedicato Mariella
Tamborrino Massimo
Valletta Lorena

Di seguito la dichiarazione di Roberto Giordano Anguilla, giovane ingegnere leccese componente dell’Assemblea Nazionale di Fratelli d’Italia: “Entrare a far parte del direttivo cittadino di Fratelli d'Italia è per me motivo di grande orgoglio e testimonia soprattutto la bontà del percorso avviato da un partito che ha deciso di puntare con convinzione e concretamente sui giovani al contrario di tante altre forze che sbandierano strumentalmente questo termine solo per convenienze politiche. In tanti sono bravi a parlare di giovani, a fare appello alle nuove generazioni, salvo poi dimenticarsene ogni qualvolta si debbano compiere scelte condivise. Noi di Gioventù Nazionale, invece, siamo qui per continuare ad imparare, per offrire la nostra energia e portare avanti proposte significative e innovative a vantaggio dell'intera collettività. Certo, i nostri valori sono dei capisaldi consolidati e intrattabili: non si scambiano e non si barattano. Perché siamo di destra senza se e senza ma. Non abbiamo timore di essere tacciati di conservatorismo perché sappiamo “ascoltare” il territorio, perché abbiamo fame di politica e sete di conoscenza”.



Altri articoli di "Politica"
Politica
17/08/2018
Il sindaco di Gallipoli ha reso noto i nomi che comporranno ...
Politica
17/08/2018
Il capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio ...
Politica
17/08/2018
Sia il Comune di Lecce che quello di Nardò esprimono ...
Politica
17/08/2018
La decisione resa nota ieri durante una riunione di ...
Si tratta della forma più grave di acne, che compare spesso tra 20 e 30 anni: ecco cosa c'è da sapere per ...
clicca qui