Omicidio di Noemi, nel registro degli indagati anche un 49enne amico della ragazza

giovedì 18 gennaio 2018
Un atto dovuto dopo le dichiarazioni del 17enne reo confesso che ha accusato l'uomo di aver partecipato all'omicidio della 15enne. 

C'è un nuovo indagato nell'omicidio di Noemi Durini, la 15enne di Specchia uccisa lo scorso 3 settembre. Il fidanzato reo confesso, rinchiuso in un istituto per minori in provincia di Cagliari, ha fornito una nuova versione dell'omicidio raccontando in una lettera consegnata agli inquirenti il 3 gennaio che alle fasi dell'uccisione della 15enne avrebbe partecipato anche un amico della ragazza, un 49enne di Patù.
La Procura, dunque, ha iscritto il suo nome nel registro degli indagati: un atto dovuto per sgombrare il campo dall'ipotesi di un coinvolgimento esterno per l'omicidio della ragazzina. Ieri i carabinieri hanno perquisito l'abitazione dell'uomo su disposizione della pm Donatina Buffelli e hanno sequestrato alcuni cellulari. Tra le accuse mosse dal 18enne che non vedeva di buon occhi l'amicizia tra il 49enne e Noemi c'è anche quella di aver fatto prostituire ragazzini del posto in cambio di piccole quantità di droga. 
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
19/02/2018
L'incendio in via Mascagni alle 3 di questa notte. Da ...
Cronaca
18/02/2018
L'episodio nel tardo pomeriggio di ieri a causa di ...
Cronaca
18/02/2018
Gli episodi che si sono susseguiti nelle ultime settimane ...
Cronaca
17/02/2018
A finire in carcere due albanesi e un 43enne di origini ...
Appuntamento dal 19 al 20 febbraio con l’evento dal titolo “Sport e fair play. Cittadinanza globale e ...