Allerta meteo: forti temporali in arrivo

venerdì 12 gennaio 2018

L'area di bassa pressione si va spostando dal Tirreno allo Ionio e da qui determinerà condizioni di tempo perturbato con neve in appennino oltre i 1200 metri.

La perturbazione numero 6 del mese di gennaio che ieri ha interessato soprattutto il centro Italia, oggi investirà il sud: la circolazione depressionaria ad essa collegata si va infatti spostando dal Tirreno allo Ionio e da qui determinerà condizioni di tempo perturbato su entrambe le nostre regioni per l'intera giornata di oggi.

Su Puglia e Basilicata sarà quindi una giornata dal tempo decisamente perturbato con piogge, neve sull'appennino e un clima consono al periodo.

Al mattino nuvoloso con piogge e anche temporali soprattutto su potentino meridionale, materano, Salento e arco ionico. Variabile sul resto del territorio, ma nel pomeriggio peggiora praticamente ovunque con precipitazioni in estensione e intensificazione anche sul resto della Puglia centrale e settentrionale e sul potentino: possibili temporali sul settore ionico mentre i fenomeni più irregolari e deboli sul foggiano. In serata migliora lentamente sui settori centro-settentrionali di entrambe le regioni con residui fenomeni a carattere sparso tra subappennino e potentino. Ancora maltempo invece sulle aree meridionali, specie settiore ionico (Salento, metapontino, potentino meridionale) con piogge anche intense.

La neve potrà cadere sull'Appennino lucano a partire dai 1200 metri: attenzione in particolare alla serata quando le nevicate potranno risultare particolarmente intense tra lagonegrese e massiccio del Pollino con accumuli importanti in quota.

Le temperature saranno in calo risultando nella media stagionale: le massime saranno comprese fra 3 e 7 gradi tra appennino e zone più interne, fra 8 e 12 gradi su pianure e coste. Stazionarie invece le minime. I venti soffieranno moderati di scirocco nella prima parte della giornata, in particolare sul Salento, ma saranno in progressiva rotazione dai quadranti settentrionali (grecale/tramontana).

Domani: In mattinata residua instabilità con ultimi rovesci a carattere sparso specie suui settori ionici, ma la tendenza sarà per un generale miglioramento con schiarite, venti di maestrale e temperature nella media.

MeteOne



 

Altri articoli di "Lecce"
Lecce
20/07/2018
È quanto emerge dalla conferenza odierna della Dia ...
Lecce
20/07/2018
Contestazioni nel corso della visita in Ateneo per un ...
Lecce
20/07/2018
Aggirato il pericolo del dissesto ma restano le ...
Lecce
20/07/2018
Secondo i dati di Coldiretti Puglia, boom di vacanzieri ...
Condiloma, combatterlo e prevenirlo, il professore Carlo Foresta: "Il vaccino conviene sempre". I ...
clicca qui