Viabilità e parcheggi nel capoluogo: proseguono le polemiche politiche

mercoledì 10 gennaio 2018

Dopo la discussione nel consiglio comunale di ieri sui parcheggi a pagamento nell’area del “Fazzi” e le altre misure nel centro di Lecce, ancora polemiche politiche sul tema.

Non si spengono le polemiche sulla viabilità e i parcheggi nel capoluogo salentino dopo la decisione della giunta Salvemini di equiparazione dei residenti dell’intera Ztl del centro storico ai residenti delle zone tariffate e la trasformazione degli attuali stalli di sosta antistanti l’ingresso principale del Presidio Ospedaliero “Vito Fazzi”, in area di sosta a pagamento con tariffa oraria minima pari a € 0,60 dalle ore 7.00 alle ore 20.00, € 1,50 per tutto il giorno.

L'area di sosta rinnovata prevedrà 351 posti auto totali di cui 246 a pagamento, 105 gratuiti e 8 per persone con disabilità. La gestione dell'area sarà della Sgm che provvederà alla sistemazione dell’area con apposita segnaletica orizzontale e verticale nonché all’installazione dei parcometri ed al controllo delle aree con apposito personale. Il provvedimento scaturisce da una nota inviata dalla Direzione Generale dell’Asl Lecce nella quale veniva richiesto un intervento sul sistema della sosta nei pressi del Presidio Ospedaliero “Vito Fazzi” al fine di migliorare la funzionalità dei servizi sanitari e venire incontro ai bisogni della collettività, tra cui l’individuazione di nuovi stalli di sosta con disco orario oppure a pagamento con tariffa minima. La decisione è stata oggetto di una domanda di attualità da parte del consigliere Valente in Consiglio comunale alla quale il sindaco Salvemini ha risposto.

“Con questo provvedimento – ha dichiarato il sindaco – andiamo a disciplinare la sosta su un'area sulla quale non era mai stata disciplinata. E forniamo, come amministrazione comunale, una prima parziale risposta sul fronte del ripristino della legalità laddove sono frequenti le segnalazioni di quotidiane e aggressive richieste di denaro ai cittadini da parte di parcheggiatori abusivi. Non riteniamo che il problema del parcheggiatore abusivo si possa gestire esclusivamente installando la sosta a pagamento, ma d'altra parte è vero che attraverso le figure degli ausiliari del traffico ci consentiamo un pur insufficiente controllo del territorio. Non stiamo dunque combattendo i parcheggiatori abusivi installando delle strisce blu, ma stiamo cominciando a riportare la presenza di un servizio del Comune laddove non c'è mai stato”.

“Vorrei – ha aggiunto - poi che riflettessimo su un dato: quasi tutte le aree a parcheggio che sono a servizio degli ospedali di Puglia, e non solo, sono organizzate con servizio a pagamento e tutte hanno carattere di forte socialità dal punto di vista della tariffazione. Anche a Lecce l'area antistante il presidio sanitario dell'ex Vito Fazzi in Piazzetta Bottazzi è sottoposta a parcheggio a pagamento e, anche per espressa volontà della direzione della Asl, addirittura le aree interne della Cittadella della salute sono sottoposte a tariffazione. Quindi siamo in presenza di un provvedimento assolutamente ordinario: si organizza una sosta a tariffazione minima su un'area con caratteristiche di forte socialità nel Polo sanitario più importante della città di Lecce, diversamente da come è accaduto fino ad oggi. Non escludo, inoltre, perché risponde a un principio di equità, che la stessa area antistante la cittadella della salute dell'ex Vito Fazzi possa essere disciplinata con tariffazione minima e giornaliera di 1,50 euro, riducendo dunque il costo della sosta, diversamente da come stabilito in passato”. 

Polemica MoviMenti, l’associazione politica che rappresenta il capogruppo di opposizione, Mauro Giliberti: “Risiedi nel centro storico – si legge in una nota - e non hai un garage? In famiglia hai bambini piccoli o persone anziane non autosufficienti? L’amministrazione comunale ha finalmente risolto il problema della sicurezza: rimani in casa e non avrai problemi! Da qualche mese infatti i cittadini che risiedono nella zona a traffico limitato del centro storico, rientrando a casa, non sono più costretti ad assistere ad episodi di microcriminalità: spaccio, risse, schiamazzi, vicoli utilizzati come orinatoi. Questo perché, non avendo più la possibilità di parcheggiare la propria auto nelle immediate vicinanze dell’abitazione, semplicemente non escono! La soluzione approvata oggi in giunta? Fornire a queste famiglie il permesso gratuito per sostare negli stalli blu fuori dal centro storico! Purtroppo per raggiungere gli stalli gratuiti è necessario percorrere centinaia di metri e, soprattutto, i parcheggi sono spesso occupati proprio da chi abita in prossimità degli stessi. La pedonalizzazione di tutta questa area del centro storico crea immensi disagi ai residenti, che, magari, hanno investito il lavoro di tutta una vita in quegli immobili. Il governo cittadino, oggi guidato da scelte che appaiono esclusivamente ideologiche, lasci il passo ad un insieme di scelte ponderate, programmate e razionali che possano perseguire il bene comune di tutti i leccesi senza trasformarli in cittadini di serie A e serie B”.

L’amministrazione comunale rende noto intanto di aver programmato la proroga dell'inversione del senso unico di marcia in viale G. Marconi, nel tratto compreso tra via F. Lo Re e viale Otranto.

Pertanto, con ordinanza del dirigente del settore Mobilità e Trasporti, è stato stabilito che fino alle ore 9 del 12 marzo 2018 resteranno in vigore le seguenti misure: senso unico di circolazione veicolare lungo viale Marconi da viale Otranto fino a viale Lo Re; obbligo di svolta a sinistra per tutti i veicoli in transito in viale Marconi, provenienti da viale Otranto e da via Cavour; obbligo di svolta a sinistra per tutti i veicoli in transito in via Cavour con viale Marconi; obbligo di svolta a destra per tutti i veicoli in transito in viale Marconi provenienti da via L. Maremonti e da via XXV luglio, all'intersezione con viale Lo Re.

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
19/01/2018
La svolta nella mattinata. Il riparto ...
Politica
19/01/2018
Domenica prossima il primo congresso del partito di Giorgia ...
Politica
19/01/2018
Non si spengono le polemiche per alcune esclusioni ...
Politica
18/01/2018
Questa mattina, in Comune, si è tenuto un incontro ...
L'azienda, guidata da Edoardo Quarta, sarà a Rimini in rappresentanza dell'eccellenza salentina. Il team ...