Bici, natura e teatro: venerdì tutti in sella alla scoperta della Foresta Urbana e di Kids

martedì 2 gennaio 2018
La Ciclofficina Popolare Knos in collaborazione con il Kids Festival Internazionale del Teatro e WWF Salento alla scoperta della Foresta urbana di Lecce: prima escursione e poi teatro per bambini.

Venerdì 5 gennaio, alle 9,  tutti in bici dalla Ciclofficina Popolare Knos per raggiungere le cave di via San Cesario, la Fresta urbana di Lecce. Al termine, il teatro aspetta gli escursionisti, grandi e piccini, con gli spettacoli "IL RE NEL PANIERE" con 
Daria Paoletta, "L'AQUILA DELLE SETTE MONTAGNE" con Enrico Messina e "PIRATI" con Giuseppe Ciciriello, all'interno del Museo Ferroviario. All'iniziativa partecipano i piccoli dei Pollicini Verdi Agriludoterra APS Lecce, di Francesca Sgobio.

La Foresta Urbana
Il giardino segreto di Lecce, rimasto celato per più di 60 anni, è un luogo nascosto ai più in cui la natura si è riappropriata dei sui spazi, dando così rifugio ad inquilini speciali: volpi, tassi, taccole, merli, civette, barbagianni e tanti altri amorevoli amici.  Il polmone verde della città è posto al di sotto del livello stradale nell'ex cava di estrazione di pietra leccese, che si è trasformata col trascorrere degli anni in uno splendido e rigoglioso giardino sotterraneo, scrigno prezioso per l'enorme biodiversità che ci vive. 

Gli spettacoli

"IL RE NEL PANIERE" è una delle fiabe raccolte da Italo Calvino. Una storia che racconta di un rapporto di odio e amore tra il re e la figlia del legnaiolo. Leonetta, da subito esprime un coraggio e una forza singolari per essere un personaggio femminile di una fiaba popolare fino al lieto finale capace di sorprendere.

"L'AQUILA DELLE SETTE MONTAGNE": Un re saggio, i suoi tre figli e un albero di pere che custodisce la memoria del mondo. Un'aquila e una ragazza, la bella delle sette montagne. Il Viaggio di un ragazzo coraggioso e la fuga di due giovani amanti. Una storia antica di amore e memoria.

"PIRATI": Una narrazione che incontra il pubblico sotto forma di parola raccontata e musicata. La tecnica della narazione si lega a quella d’attore e alla musica per raccontare di mare, di ingiustizia e di legalità, di amore e di libertà . Due Pirati, Il Capitano JSM e il suo Compagno Bacuon come due naufraghi su una imbarcazione di fortuna, in bonaccia, attendono il vento che li porti lontano, per compagnia hanno solo il mare, gli squali, un violino, una fisarmonica, una botte di roum e i propri fantasmi da esorcizzare con la musica e le parole. Traghettano il pubblico in un viaggio, roccambolesco fra naufragi e ammutinamenti, arrembaggi e amori impossibili, fra storie di Pirati, ingiustizie e libertà.

Per partecipare, si può portare la propria bicicletta oppure prenotarne una dalle Cocloofficine Knos, con un piccolo contributo. Sono disponibili su prenotazione bici senza rotelle adatte per bambini dai 6 ai 9 anni. 

Prenotazione obbligatoria: tel. 3394152281 3398227727 

Per la visita alla foresta urbana è gradito un libero contributo per il sostegno del progetto di tutela svolto dai volontari del 
WWF Salento. In caso di pioggia la passeggiata sarà rimandata a data da destinarsi
Altri articoli di "Teatro"
Teatro
19/06/2018
Giovedì 21 giugno ore 20.45 nel centro culturale ...
Teatro
16/06/2018
Da lunedì torna a Villa Tamborino la rassegna di ...
Teatro
15/06/2018
Si conclude il laboratorio dedicato agli under 17: ...
Teatro
12/06/2018
Musical, balletto e cabaret nei 18 appuntamenti in ...
Dialogo con la psicologa Annalisa Bello: da dove nasce, come riconoscere e come curare il disturbo ...
clicca qui