Una prodezza, un erroraccio e tante palle-gol sprecate. Il Lecce fermato sul pari a Trapani

venerdì 29 dicembre 2017

I giallorossi passano subito con Mancosu, vengono raggiunti complice una topica di Perucchini e nella ripresa non sfruttano le tante occasioni create.

Un pari prezioso ma che lascia l’amaro in bocca quello del Lecce a Trapani, dove i giallorossi impattano 1-1 nel big-match della seconda giornata di ritorno. Passati subito in vantaggio, Lepore e compagni non hanno saputo sfruttare al meglio la situazione anche a causa dell’erroraccio di Perucchini, che ha regalato il pari agli avversari, e soprattutto in seguito alle troppe palle gol non sfruttate a dovere. Il punto conquistato consente comunque ai ragazzi di Liverani di mantenere la vetta senza dover aspettare il risultato del Catania, in campo domani con la Casertana e sotto di quattro punti.

Il primo tempo prende il via con entrambe le squadre propositive in avanti, da una parte il Lecce molto attivo sul settore di centro-sinistra e dall’altra il Trapani che cerca con continuità i propri attaccanti per aprire il gioco. Dopo circa un minuto di gioco Di Matteo scende bene sulla corsia mancina e si conquista un interessante calcio di punizione, che Arrigoni spreca calciando troppo basso; la difesa trapanese respinge bene. Al primo tiro in porta del match, i giallorossi trovano il vantaggio. E’ il quinto minuto e a siglarlo è Mancosu, che riceve da Costa Ferreira e lascia partire un destro di straordinaria potenza che si insacca sotto la traversa. Dopo il vantaggio la formazione di mister Liverani prende in mano la gestione del match, sbagliando qualcosina nei pressi dell’area avversaria ma non correndo rischi. Alla mezzora, sugli sviluppi di uno schema da calcio d’angolo, Arrigoni trova lo spazio per tirare dal limite, pur con il suo piede debole: palla sul fondo. Al 35′ a sorpresa i granata pervengono al pareggio. A favorirlo è una topica della coppia Perucchini-Riccardi; i due non si intendono sul lancio lungo per Murano, che approfitta della pessima uscita del portiere salentino superandolo con un pallonetto prima di insaccare a porta sguarnita. Il Lecce prova a reagire, e dopo tre minuti imbastisce una bella azione il traversone raccolto da Torromino che gira di prima intenzione al volo su Caturano il quale, libero di colpire da due passi, è anticipato dall’intervento di Pagliarulo. Il gol del pari ha però dato più coraggio ai siciliani, che attaccano fino al fischio dell’arbitro che manda le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Nella ripresa il Lecce prova a bissare il super avvio di gara ancora con una conclusione da fuori che arriva al quarantottesimo ad opera di Arrigoni, autore di un potentissimo destro dal limite su sponda di Caturano che fa la barba al palo e termina fuori. Al 55′ bella azione di Marras sulla destra e cross per Evacuo, il mancino al volo è schiacciato a terra e viene agevolmente parato da Perucchini. Un minuto dopo Caturano prova ad avventarsi sul tiro di Torromino, deviando troppo debolmente la palla. Al 58′ Lepore sfiora il bersaglio grosso con un destro di controbalzo che sorvola di un soffio l’incrocio dei pali. Il Trapani è più in palla rispetto alla prima frazione e reagisce colpo su colpo, andando vicino alla rete al sessantesimo con un pallonetto di Marras largo di un paio di metri. Al 70′ doppia, clamorosa, palla gol per i giallorossi: Di Matteo si produce prima in uno slalom al limite e poi in un cross che trova la sponda di Torromino per Armellino, su cui è strepitoso Furlan che si ripete anche sul tocco ravvicinato di Persano. Passano sei minuti e Furlan è ancora decisivo nel deviare il colpo di testa di Mancosu, diretto sul secondo palo. Al 79′ si vede anche Perucchini, abile nel mandare in corner il tentativo di mancino dal limite di Marras. All’83’ grandissima occasione per il Lecce: Torromino semina avversari sulla trequarti e, una volta entrato in area di rigore, calcia sull’esterno della rete. Ennesima opportunità del secondo tempo giallorosso a due dal novantesimo e ancora con Torromino, che vanifica la bella manovra offensiva prodotta dai suoi compagni sparando alto dal limite. Al novantunesimo ancora l’ex Crotone spreca una nitida opportunità per firmare il colpaccio, calciando troppo centrale su assist al bacio di Mancosu e trovando la super risposta di Furlan in angolo. Nonostante il dominio assoluto registrato nell’ultima mezzora il Lecce non riesce a trovare il gol del sorpasso, e il match termina in parità.

 

Ora per i giallorossi è tempo di pausa invernale. Si torna in campo per la Coppa Italia domenica 14 in casa con il Matera e, una settimana dopo, sempre al Via del Mare con il Catania per l’attesissimo big match di campionato.

Altri articoli di "Calcio"
Calcio
23/06/2018
Le due pugliesi sono attese da un inizio di estate di ...
Calcio
22/06/2018
Non esercitato il diritto di riscatto di appena 70 mila euro da parte di Via Costadura, ...
Calcio
21/06/2018
Il banchiere svizzero raddoppia le quote del club ...
Calcio
21/06/2018
Sul derby del 2011: "Il Bari non ci regalò ...
Nel salento c’e’ stato un caso di encefalite dovuto al morbillo e un altro bambino e’ stato infettato ...
clicca qui