Tennis Uisp, nuova stagione al via con il Torneo di Corigliano d’Otranto

venerdì 29 dicembre 2017
Prima tappa del Master provinciale: riparte da Corigliano la stagione del tennis Uisp.

La stagione del tennis Uisp è pronta a ripartire con una manifestazione di grande tradizione. Il 2018 si aprirà infatti con la 25^ edizione del “Torneo di Natale” di Corigliano d’Otranto. Il torneo, organizzato dal locale Circolo Tennis e dal comitato provinciale Uisp di Lecce, inizierà martedì 2 gennaio. Sono in programma i tabelloni di 4^ Categoria, Doppio Misto e Giovanili. Il torneo è valido come prima tappa del Master Provinciale Uisp.

Sarà una stagione all’insegna delle novità per il tennis targato Uisp.Una delle più significative è la nascita della classifica dei tennisti Uisp, che sarà definita in base ai risultati ottenuti. Queste le categorie previste: “A1”, tennisti dalla 1^ alla 16^ posizione; “A2”, tennisti dalla 17^ alla 30^ posizione; “Open”, tennisti dal 31° al 100° posto; “Amatori”, tennisti oltre il 100° posto.

Altra novità di rilievo per la stagione alle porte è l’applicazione della convenzione Uisp – Fit del 13/06/2016, nella quale la Fit riconosce che “l’attività di tennis organizzata dalla Uisp ha carattere promozionale, amatoriale e dilettantistico, seppure organizzata con modalità competitive (Art. 2, c. 1), nonché organizza attività agonistiche competitive connesse al proprio fine istituzionale (Art. 2, c.3)”. I risultati saranno validi per l’assegnazione dei punti della classifica Fit nella misura del 50%, come previsto dalla stessa convenzione.

Altri articoli di "Altri Sport"
Altri Sport
20/04/2018
Ultimo atto di stagione 2017/18 per la Lupiae Team Salento ...
Altri Sport
20/04/2018
Primiceri, D’Alto, Laganà, Timo e Adamuccio sfidano Rizzello per la ...
Altri Sport
19/04/2018
I veneti saranno i primi a sfidare il Maglie. In campo ...
Altri Sport
18/04/2018
Occasione per le giovani promesse del tennis europeo da domenica 22 nel torneo ...
Anche il cuore dei grandi calciatori di “serie A” va nel pallone. Eppure, siamo sempre stati abituati a ...