Bimbi intossicati dalla vernice nella scuola di Lequile, i termosifoni saranno smontati

giovedì 7 dicembre 2017
I radiatori saranno sottoposti a sabbiatura e riverniciati e le aule della scuola elementare saranno riaperte dopo le feste natalizie. 

I termosifoni della scuola elementare di via vecchia San Cesario a Lequile saranno smontati, sottoposti a sabbiatura e riverniciati. Lo ha deciso il sindaco Antonio Caiaffa dopo il nuovo sopralluogo nelle classi effettuato nella giornata di lunedì insieme agli addetti della Asl e ad una rappresentanza di genitori.
L'allarme era scattato qualche giorno fa quando, a seguito della verniciatura dei radiatori, alcuni bambini della scuola elementare e gli stessi insegnanti avevano accusato dei malori a causa della vernice fresca.
Da allora le aule sono chiuse e i bambini sono stati “dirottati” in tre strutture scolastiche differenti a Dragoni, frazione di Lequile, nella scuola media Pertini e nell'istituto Andrioli. Per ritornare nelle loro classi, i bimbi dovranno attendere l'anno prossimo, al ritorno dalle vacanze natalizie.
In questi giorni, infatti, i termosifoni saranno smontati, sottoposti a sabbiatura e riverniciati con prodotti meno “aggressivi”. Il costo dell'operazione sarà di 20mila euro e sarà a carico del Comune che, come ha fatto sapere il sindaco Caiaffa a Quotidiano, è pronto ad avviare un'azione legale per il rimborso dei danni. 

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/12/2018
I due presunti aggressori sono stati individuati dai ...
Cronaca
16/12/2018
L'ispezione dei Nas nell'abitazione di una 62enne dove erano ospitate tre pesone. Una ...
Cronaca
16/12/2018
Il presidente della Regione Michele Emiliano interviene ...
Cronaca
16/12/2018
La lite è scoppiata questa notte alle 3 per via di un parcheggio. In preda ai ...
Dai vecchi cartomanti alle sette new age: il “business della creduloneria” frutta milioni di euro anche nel ...
clicca qui