Balbuzie, conoscerla per affrontarla: un incontro a Maglie

lunedì 4 dicembre 2017

L’associazione Vincenzo Mastrangeli si occupa da trent’anni di terapia della balbuzie con l’obiettivo di fare chiarezza e sensibilizzare su questo disturbo attraverso conferenze.

La Fondazione Capece promuove un incontro pubblico su come affrontare il problema della balbuzie, a cura dell’associazione Vincenzo Mastrangeli.

L’incontro, con ingresso libero e aperto a tutti, si terrà questa sera alle ore 18 nella sala etnografica Florio Santini del Museo comunale di Maglie.

Agli insegnanti che vi prenderanno parte sarà rilasciato un attestato valido ai fini della formazione in servizio, area inclusione.

L’associazione Vincenzo Mastrangeli si occupa da trent’anni di terapia della balbuzie con l’obiettivo di fare chiarezza e sensibilizzare su questo disturbo attraverso conferenze, incontri divulgativi e pubblicazioni di articoli su riviste specializzate. Scopo della serata è fornire strumenti o spunti da approfondire che consentano di affrontare correttamente il problema della balbuzie.

“È difficile spiegare cosa si prova quando si soffre di balbuzie, quando la voce resta strozzata in gola, la paura ti assale facendoti battere il cuore all’impazzata. La balbuzie è una gabbia subdola ed invisibile che imprigiona; è un imprevedibile saltimbanco del linguaggio, che ora c’è e poi sembra scomparire all’improvviso. La balbuzie è un blocco mentale che si traduce e prende forma sulle labbra.

Superare la balbuzie è ritrovare il piacere di parlare, di comunicare e di stare con gli altri; è lasciar andare anni di ansie, silenzi, rinunce, è mostrare realmente chi siamo”. (Andrea Bovenzi, Marco Giovannini e Lavinia Spano, Associazione Vincenzo Mastrangeli)

Altri articoli di "Società"
Società
23/06/2018
Nella solenne Cerimonia in Vaticano con Papa Francesco, ...
Società
22/06/2018
Oggi la cerimonia per celebrare l’anniversario della ...
Società
18/06/2018
Successo per l’iniziativa della Polizia: ...
Società
17/06/2018
Si è svolta nei giorni scorsi, alla presenza di ...
Nel salento c’e’ stato un caso di encefalite dovuto al morbillo e un altro bambino e’ stato infettato ...
clicca qui