Flash mob per dire no alla violenza di genere: l’iniziativa di Fratelli d’Italia

giovedì 23 novembre 2017

"Diamoci un taglio "è il titolo della manifestazione organizzata a Lecce da Fratelli d'Italia, sabato 25 novembre a Lecce, in via Trinchese, a partire dalle ore 18, per dire no ad ogni genere di violenza.

Il flash mob è stato fortemente voluto dal coordinatore nazionale del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d'Italia, Cinzia Pellegrino, che dichiara "Aderendo alle celebrazioni della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, vogliamo ribadire il nostro disprezzo verso qualsiasi forma di maltrattamento, perpetrato non solo nei confronti delle donne, ma anche di qualunque altro soggetto che sia vittima di abusi di potere, soprusi e forme di controllo o coercizioni tali da condizionarne la normale vita di relazione e le libertà psichiche, sessuali, economiche e religiose”.

“Abbiamo voluto estendere – prosegue - il concetto da ‘Donna’ a ‘Persona’ perché i cittadini e la politica devono prestare attenzione a tutte le possibili Vittime di tutte le forme di violenza, uomini compresi, certi che la risposta deve trovarsi in un concetto armonico di società, di coppia e di famiglia che dalla nostra locandina emerge come punto di forza contro legami pericolosi ai quali bisogna dare un taglio".

"Non esiste il reato di femminicidio ma quello di omicidio e la violenza di genere va condannata senza distinzione di sesso - afferma l 'avvocato Giovanni Apollonio referente provinciale del Dipartimento Tutela Vittime - Le forme di tutela della vittima sono ancora all’era preistorica nell’impostazione imputato-centrica del processo penale. Il Dipartimento aderisce alla giornata del 25 novembre contro ogni forma di violenza ponendosi a protezione di tutte le Vittime e garantendone la dignità”.

"Ogni anno quasi 5 milioni di uomini sono vittime delle violenze femminile - afferma Chiara Scalzi referente provinciale del Dipartimento Pari Opportunità - è raro che uccidano, pensiamo ad esempio al caso di William Pezzullo sfregiato con l'acido dalla sua ex, o alle ex mogli che ricattano o distruggono economicamente gli ex mariti, che minacciano di portare via i figli o di impedirgli ogni contatto e tanto altro. Anche a queste vittime bisogna dare identità e sostegno".

Insieme al flash mob ci sarà una raccolta firme contro lo Ius Soli e altre petizioni poste dal partito. 

Anche il movimento under 30 leccese del partito di Giorgia Meloni, Gioventù Nazionale Lecce, interviene sul dibattito della giornata contro la violenza sulle donne lanciando uno slogan provocatorio: "Chi picchia una donna ce l'ha piccolo".
"Noi condanniamo ogni tipo di violenza, non solo verso le donne - ha scritto in una nota il presidente provinciale del movimento Donato Carbone - ma approfittiamo di questa giornata per mandare un messaggio. La nostra è una provocazione: condanniamo fermamente questi mostri colpendoli proprio nel simbolo dell'essere uomo, la tanto decantata virilità".

Altri articoli di "Politica"
Politica
09/12/2017
Nel corso di una conferenza stampa all’Hotel Tiziano ...
Politica
09/12/2017
L’avvocato e presidente uscente lascia per motivi ...
Politica
08/12/2017
La prima cittadina di Alessano attaccata in maniera ...
Politica
08/12/2017
La Commissione Ue ribadisce l'importanza dei due progetti. ...
Venerdì 22 dicembre, dalle ore 22, ristorante Nazionale a Lecce. Buon cibo e musica per una serata ...