Caso Minelli-Pepe, presentata l’ennesima interrogazione parlamentare

giovedì 16 novembre 2017

Il deputato Placido riporta all’attenzione del ministero della Sanità la questione delle presunte vessazioni del presidente dell’Ordine dei medici di Lecce nei confronti dell’ex responsabile del centro Imid di Campi.

Ancora un’altra interrogazione parlamentare sul “Caso Minelli”, presentata dal deputato potentino Antonio Placido: è la quarta al Ministero della Salute sulla vicenda che riguarda l’Ordine dei medici di Lecce e del suo presidente Luigi Pepe per il comportamento e le presunte vessazioni nei confronti del dottor Mauro Minelli, già presidente del centro Imid di Campi Salentina.

La Procura di Lecce ha chiesto il rinvio a giudizio di Pepe per abuso di ufficio insieme ai presidenti della Federazione nazionale medici odontoiatri Amedeo Bianco e Roberta Chiersevani per aver omesso di attivare il proprio potere disciplinare per bloccare la presunta azione vessatoria nei confronti di Minelli.

“Si apprende, inoltre – scrive Placido nell’interrogazione -, che il tribunale di Lecce avrebbe aperto a carico del dott. Pepe numerosi altri procedimenti penali per diffamazione, concussione, abuso di ufficio; la magistratura in buona sostanza giunge laddove il Ministero avrebbe potuto arrivare se solo avesse scelto di esercitare adeguatamente i poteri di vigilanza che la norma conferisce allo stesso, e/o di assumere un  atteggiamento meno pilatesco di quello tenuto lungo tutto il corso di questa sconcertante vicenda”.

Placido chiede il commissariamento dell’Ordine di Lecce.

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
09/12/2017
Nel corso di una conferenza stampa all’Hotel Tiziano ...
Politica
09/12/2017
L’avvocato e presidente uscente lascia per motivi ...
Politica
08/12/2017
La prima cittadina di Alessano attaccata in maniera ...
Politica
08/12/2017
La Commissione Ue ribadisce l'importanza dei due progetti. ...
Venerdì 22 dicembre, dalle ore 22, ristorante Nazionale a Lecce. Buon cibo e musica per una serata ...