Accuse all'amministrazione, il sindaco querela utente Facebook

venerdì 6 ottobre 2017

Sta suscitando attenzione la decisione del sindaco di Lizzanello di querelare l’autrice di un post ritenuto diffamatorio nei suoi confronti e dell’istituzione rappresentata.

Un post ritenuto diffamatorio insieme ad alcuni commenti ad esso connessi: è questa la ragione che ha convinto il sindaco di Lizzanello, Fulvio Pedone, a presentare formale querela per diffamazione aggravata contro un'utente di Facebook per un post pubblicato all'interno di un gruppo pubblico a carattere cittadino sul noto social.

Nello specifico, la pubblicazione “incriminata” riguarderebbe un commento a una foto di alcuni amministratori cittadini nel corso dell’inaugurazione di una palestra: il post avrebbe raccolto diversi “like” e registrato commenti di altri utenti, ritenuti anch’essi “lesivi”.

“Tollerare simili comportamenti – chiarisce Pedone – per un sindaco significherebbe non avere rispetto dell’istituzione che egli stesso rappresenta, significherebbe legittimare gli insulti, le calunnie e le diffamazioni”. 

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
12/02/2018
Il giornalista inglese Mark Palmer, ha raccontato la ...
Web e Social
08/02/2018
Martedì 6 febbraio presso l’Hotel Le ...
Web e Social
07/02/2018
Presentato questa mattina all'Open Space di Palazzo Carafa ...
Web e Social
29/01/2018
Il video del Party Rock Salento celbra con allegria il tifo ...
Da oggi i clienti di Banca Popolare Pugliese possono sottoscrivere i fondi Valori Responsabili di Etica Sgr. Banca ...