Scuola, Fedeli annuncia percorso antiviolenza: "Educare al rispetto reciproco"

lunedì 18 settembre 2017

È quanto ha dichiarato la ministra nel suo intervento agli studenti magliesi del liceo scientifico, facendo riferimento alle recenti vicende di cronaca.

Un patto di corresponsabilità educativa tra scuola, famiglia e società: è questo il pensiero espresso dalla ministra all’Istruzione, Valeria Fedeli, intervenuta a Maglie, presso il Liceo scientifico “Da Vinci” in occasione di un appuntamento per commemorare i venticinque anni dalla scomparsa di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nell’occasione, alla presenza anche del vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, la ministra ha annunciato un progetto nelle scuole di “Educazione al rispetto”, facendo implicito riferimento anche ai fatti di cronaca avvenuti nel Salento e all’omicidio di Noemi Durini: “La scuola deve fare sempre di più – ha chiarito – e questo progetto partirà dall’attuazione dell’articolo 3 della nostra Costituzione”.

“È un principio da vivere – ha spiegato - quello di rispettare l’autonomia e la libertà della persona per quella che è: questo comporta aiutare i ragazzi a rifiutare atti di sopraffazione e alle ragazze di riconoscere che, anche quando c’è un piccolo atto di violenza, quello non è amore”

Anche Legnini, pur non entrando nel merito della vicenda, ha condannato il proliferare di episodi di “femminicidio”: “Tutti dobbiamo collaborare a superare questo fenomeno e la vicenda di Noemi ci obbliga a fare di più”.

Altri articoli di "Società"
Società
18/09/2018
Sulla novità del decreto prefettizio di revoca delle ...
Società
18/09/2018
Nuovo comandante a Gallipoli con l’arrivo del ...
Società
16/09/2018
La Terrazza “Tutti al mare” di San Foca ...
Società
15/09/2018
La decisione dei giudici del Tar che hanno accolto la ...
Uno studio di Humanitas sostenuto da AIRC rivela nuove caratteristiche dei linfociti T nei tumori del polmone che, ...
clicca qui