Colpo di coda estivo, ma da lunedì temperature in picchiata

sabato 16 settembre 2017

Sulle nostre regioni passeremo rapidamente da un colpo di coda estivo a un assaggio d'autunno. La prossima settimana sarà infatti caratterizzata da un netto calo delle temperature e qualche temporale.

Sfruttando l'imponente primo blocco della circolazione atlantica ad opera dell'anticiclone delle Azzorre, una vasta saccatura sta interessando il Nord Europa e nei prossimi giorni investirà anche l'Italia portando un generale peggioramento delle condizioni meteorologiche e soprattutto un netto calo delle temperature. La struttura depressionaria, infatti, sarà capace di  portare sull'Europa centro-orientale area piutosto fredda per il periodo con termiche alla quota di riferimento di 1500 metri comprese fra +5 e 0 gradi (sull'est Europa) e fino a +6/+7 sulle nostre regioni. 
In Puglia assisteremo quindi ha un netto cambio della circolazione che nella prima parte della prossima settimana ci catapulterà direttamente dall'estate in tardo autunno. La diminuzione delle temperature sarà molto pronunciata, anche di 10-12 gradi rispetto ai valori degli ultimi giorni.

Un primo calo termico lo avvertiremo tra la serata di domenica è la prima parte di lunedì quando torneremo su valori nella media stagionale con massime che non supereranno i 25-26 gradi e minime sotto i intorno ai 15 gradi gradi sulle aree interne. Diminuzione meno sensibile sul Salento dove avremo qualche grado in più.

Una ulteriore e più sensibile diminuzione delle temperature avverrà mercoledì quando sulle nostre regioni entrerà aria più fredda di origine artica: in questo frangente le temperature si porteranno nettamente sotto la media del periodo con massime poco sopra i 20 gradi e minime che su rilievi e zone intern si avvicineranno alla soglia dei 10 gradi, forse andranno anche sotto.

La dinamica descritta, però, non riuscirà a portare piogge copiose e organizzate sulle nostre regioni. Rovesci o temporali saranno possibili nel pomeriggio di domenica e tra martedì e mercoledì. In qualunque caso si tratterà di fenomeni solo localmente intensi e prevalentemente a a carattere sparso e irregolare.  

I venti sruoteranno dai quadranti settentrionali già tra domenica sera e lunedì, ma sarà tra martedì e mercoledì che si rafforzeranno ulteriormente su entrambe le nostre regioni contribuendo alla diminuzione delle temperature. 

MeteOne

Altri articoli di "Meteo"
Meteo
20/06/2018
 Il continuo afflusso dai Balcani di aria più fresca in quota ...
Meteo
19/06/2018
Il primo mese estivo, meteorologicamente parlando, non è partito a gonfie vele. ...
Meteo
18/06/2018
Attenzione ai rovesci e temporali lampo su zone ioniche e ...
Meteo
17/06/2018
Nuove perturbazioni attese per il pomeriggio soprattutto nell'area ionica. Le condizioni ...
Operarsi non costa nulla, basta la prescrizione della visita ortopedica: poi lo specialista, se lo ritiene opportuno, ...
clicca qui