Noemi uccisa al culmine di una lite, le violenze denunciate sui social

mercoledì 13 settembre 2017
La 16enne aveva una relazione burrascosa con il fidanzato che più volte l'avrebbe maltrattata.

Noemi Durini sarebbe stata uccisa con una pietra o con un altro oggetto contundente al culmine di una lite per motivi di gelosia. L'autore del delitto reoconfesso è il fidanzato 17enne con il quale la ragazzina aveva una relazione burrascosa, osteggiata da entrambe le famiglie.
Il rapporto tra i due ragazzi era costellato da litigi, soprattutto negli ultimi tempi: il 17enne in alcune occasioni avrebbe esagerato alzando le mani. Per questo motivo la madre di Noemi aveva anche presentato una querela alla Procura dei Minori.
Alla luce di quanto accaduto, alune frasi pubblicate sui social dalla 16enne assumono un significato ben più sinistro, come quello del suo profilo instagram: “Il giorno che alzerai le mani ad una donna, quello sarà il giorno in cui ufficialmente non sarai più un uomo”. 

L’amministrazione comunale di Specchia ha proclamato per oggi e per il giorno del funerale il lutto cittadino. Domani, di concerto con la Parrocchia, il sindaco Rocco Pagliara e il Parroco comunicheranno le iniziative di solidarietà che saranno avviate in ricordo di Noemi, con la collaborazione di tutta la cittadinanza.


 

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
22/07/2018
La vittima era un giovane di Melendugno. L'auto, una Fiat ...
Cronaca
22/07/2018
L'incendio è divampato intorno alle 4 di mattina. Al momento è impossibile ...
Cronaca
22/07/2018
Intervento di pronto intervento da parte della Guardia ...
Cronaca
22/07/2018
L’episodio nella notte, in zona Baia Verde, a ...
Il professor Mauro Minelli: “Chi nasce da parto cesareo può avere un microbiota non perfettamente ...
clicca qui