Divieto perforazioni in mare, Abaterusso pensa a proposta di legge regionale

sabato 9 settembre 2017

Il consigliere regionale annuncia la propria iniziativa con una proposta di legge regionale per il divieto assoluto delle perforazioni in mare.

Il consigliere regionale Ernesto Abaterusso è pronto a presentare una proposta di legge regionale per il divieto assoluto delle perforazioni in mare: è lo stesso esponente di Articolo Uno ad annunciarlo, parlando di dichiarazioni tutt’altro che rassicuranti da parte dell’onorevole Teresa Bellanova, rispetto ai sondaggi nel mare di Leuca per la ricerca di idrocarburi da parte della Global Med.

“È del tutto evidente – spiega - che ci si avvia lungo la strada della concessione delle autorizzazioni richieste. E ciò risulta chiaro dall'esplicito intento propagandistico che la viceministro ha posto in essere. Che cosa significa, infatti, istituire un gruppo tecnico di lavoro allo scopo di ricercare tecnologie meno impattanti dell'air gun? Significa, intanto che c'è la conferma che si vogliano comunque dare tutte le autorizzazioni alla Global Med per effettuare le perforazioni del fondale marino allo scopo di estrarre gas e petrolio”.

Per Abaterusso non si può dimenticare quanto il governo ha già prodotto in materia, ovvero lo stato avanzato delle procedure adottate: approvando la Via, il governo, nella sostanza, per il consigliere regionale, si conferma l'uso della tecnica dell'airgun, che, invece, “sarebbe oggetto di superamento – spiega -, a seguito dell'attività supplementare spettante al gruppo tecnico che Bellanova vorrebbe insediare”.

Abaterusso ricorda anche il referendum sulle trivellazioni dello scorso anno “allorquando – aggiunge -Renzi, e con lui Bellanova, invitò l'elettorato a disertare le urne per depotenziarne il risultato in favore della grandi compagnie petrolifere. Oggi, quella contraddizione esplode in tutto il suo fragore”.

Per questo, il consigliere ribadisce la volontà di presentare nei prossimi giorni, a nome e per conto del Gruppo consiliare Articolo Uno-MDP, una proposta di legge che abbia per oggetto il divieto assoluto delle perforazioni nei mari di fronte alla Puglia, “unico strumento utile – precisa - ad ottenere ciò che oggi il governo nega”.

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
21/09/2017
La decisione del tribunale amministrativo rimette in ...
Politica
21/09/2017
L’interpellanza è stata presentata dal ...
Politica
21/09/2017
Insieme alla presidente Paola Povero, con i vice Nuzzaci e Valente e l'assessore Silvia ...
Politica
20/09/2017
La vicepresidente Paola Mita precisa che sia già ...
Nuovo sportello nel complesso universitario di via Monteroni. Nell’ambito della collaborazione tra ...