"Basta multirazzialità, l'Italia agli italiani", polemiche sul presidente nazionale Silb

venerdì 1 settembre 2017

Polemiche sul web dopo i post pubblicati dall’imprenditore salentino Maurizio Pasca: tante critiche anche per il ruolo che ricopre, ma anche diversi apprezzamenti.

"Il mio sogno: vedere l'Italia abitata solo da italiani": lo scrive il presidente nazionale del Silb (sindacato italiano locali da ballo) su Facebook scatenanando il dibattito. L’imprenditore salentino, Maurizio Pasca, ultimo, ma solo in ordine di tempo, ha deciso di pubblicare pensieri anti-integrazione sul suo profilo social, professandosi stanco della “multirazzialità” e lanciando anche un progetto "politico": "Il Governo farà lo Ius soli, noi faremo il movimento "solo italiani". Riprendiamoci la nostra identità". 

Immancabili le polemiche piovute sul web sia per le posizioni espresse sia per il ruolo di rappresentanza che lo stesso Pasca ricopre. Ma non mancano neanche i commenti di chi si dice d’accordo con le idee del presidente del Silb e appoggia il suo punto di vista anti-immigrati. Dopo le polemiche di oggi, riportate sul Nuovo Quotidiano di Puglia, Pasca chiarisce e si difende:
"Da tempo collaboro con persone di diversa nazionalità, che in Italia, hanno trovato una collocazione sociale e lavorativa, le valuto per quello che sono davvero, non certo per il colore della loro pelle. Lo spreco di livore e rabbia da leoni della tastiera a poco servono, quando la realtà che abbiamo di fronte è drammatica. Ben vengano stranieri immigrati da ogni paese, se l'Italia è il luogo in cui possano trovare un futuro reale, un lavoro, una casa. Ma questo non è signori miei, lo sappiamo bene. . Dietro le braccia aperte di chi li aspetta sulle nostre coste, ci sono fior di denari per chi, dietro la parola accoglienza, nasconde la "tratta di vite umane". Vedere bivaccare gente senza meta, italiani o stranieri che siano non è accoglienza, ripeto. E mi taccio sui numerosi episodi di violenza che negli ultimi giorni hanno riempito le pagine della cronaca, ed aveano come protagonisti immigrati. Se siamo un Paese in grado di garantire un futuro dignitoso alla gente, ben venga la diversità, il meltin'pot di razze e culture, che fa crescita e valore aggiunto. Se dobbiamo continuare a prenderci ed essere presi in giro, beh, io non ci sto". 

Altri articoli di "Web e Social"
Web e Social
20/09/2017
Stewart Copeland, ex batterista dei Police e guest star dell'edizione 2003, manda i ...
Web e Social
10/09/2017
 "La Puglia non delude mai!": una dichiarazione d'amore al tacco d'Italia ...
Web e Social
05/09/2017
Uno spettacolare vortice di terra e polvere è stato ripreso ieri mattina ...
Web e Social
03/09/2017
Il fotografo e videomaker Gabriele Belvilacqua ha realizzato un suggestivo time-lapse ...
Nuovo sportello nel complesso universitario di via Monteroni. Nell’ambito della collaborazione tra ...