“Mangiamo pane e latte a pranzo e a cena”, pasticcere disoccupato chiede aiuto

domenica 27 agosto 2017

L’appello parte dal Pronto soccorso dei Poveri. L’uomo non riesce a trovare lavoro.

“Per oltre 30 anni ho fatto il pasticcere, ora sono disoccupato io e la mia famiglia da una settimana che a pranzo e a cena mangiamo solo pane e latte, non ho più niente, mi aiutate per favore”.

Il disperato appello è stato inviato al Pronto soccorso dei poveri da parte di Elio, un 63enne leccese, che abita con la sua famiglia in un alloggio comunale e che dopo aver perso il lavoro, non ne trova più uno perché “troppo vecchio” e troppo giovane per prendere una pensione. Solo un ristorante leccese una volta la settimana invita elio e la sua famiglia a cenare gratis nel locale.

Chi vuole aiutare Elio in qualche modo, invii un messaggio privato alla pagina del Pronto Soccorso dei Poveri o telefoni al 346.9537000.

Altri articoli di "Solidarietà"
Solidarietà
15/02/2018
Sono dieci e sono pienissimi i sacchi di tappi di plastica ...
Solidarietà
08/02/2018
La richiesta arriva dal Pronto Soccorso dei Poveri per un 40enne leccese rimasto in ...
Solidarietà
02/02/2018
Gli aiuti per Don Gianni Mattia si possono consegnare al ...
Solidarietà
31/01/2018
La richiesta è stata inoltrata al Pronto Soccorso ...
Dal 22 al 24 febbraio presso l'ex convento degli Agostiniani, la Città di Otranto sarà presente con un ...