“Mangiamo pane e latte a pranzo e a cena”, pasticcere disoccupato chiede aiuto

domenica 27 agosto 2017

L’appello parte dal Pronto soccorso dei Poveri. L’uomo non riesce a trovare lavoro.

“Per oltre 30 anni ho fatto il pasticcere, ora sono disoccupato io e la mia famiglia da una settimana che a pranzo e a cena mangiamo solo pane e latte, non ho più niente, mi aiutate per favore”.

Il disperato appello è stato inviato al Pronto soccorso dei poveri da parte di Elio, un 63enne leccese, che abita con la sua famiglia in un alloggio comunale e che dopo aver perso il lavoro, non ne trova più uno perché “troppo vecchio” e troppo giovane per prendere una pensione. Solo un ristorante leccese una volta la settimana invita elio e la sua famiglia a cenare gratis nel locale.

Chi vuole aiutare Elio in qualche modo, invii un messaggio privato alla pagina del Pronto Soccorso dei Poveri o telefoni al 346.9537000.

Altri articoli di "Solidarietà"
Solidarietà
23/06/2018
La città a misura di bambino a Galatina con giochi, ...
Solidarietà
15/06/2018
L'iniziativa questa mattina su inziiativa di associazioni e ...
Solidarietà
14/06/2018
Venerdì 22 Giugno le associazioni ...
Solidarietà
07/06/2018
Firmato il protocollo d'intesa tra Comune, Caritas e ...
Nel salento c’e’ stato un caso di encefalite dovuto al morbillo e un altro bambino e’ stato infettato ...
clicca qui