"Capitan Capitone e i Fratelli della Costa": a Copertino stasera arriva Daniele Sepe

venerdì 18 agosto 2017
Oggi, 18 agosto, a Largo Castello concerto di Daniele Sepe. Ingresso libero.

Capitan Capitone e i Fratelli della Costa è un collettivo, o meglio una ciurma, che raccoglie le migliori lame di Napoli contemporanea.
Insieme hanno già dato vita ad un epico concerto in piazza Dante a Napoli a sostegno della cassa di resistenza operaia dei cassintegrati Fiat, coinvolgendo migliaia di persone in un concerto che è la fotografia di quello che accade oggi musicalmente in città.
Mostrano le diverse anime musicali di una città ricca e prosperosa di note come Napoli: il rock, la canzone d'autore, il jazz, il funk, il punk, il reggae, il rap e di tutto di più.
Il loro primo album è diventato già leggenda, e brani come "Le range fellon" o "L'ammore 'o vero" sono diventati un fenomeno virale, spopolando nella classifica Spotify e piazzandosi al primo posto per settimane. 

La ciurma è composta da: 
• Capitan Capitone aka Daniele Sepe 
• Alessio Sollo de I Collettivo 
• Dario Sansone de i Foja 
• Roberto Colella de La Maschera 
• Andrea tartaglia de i Tartaglia Aneuro 
• Carmine D'aniello degli 'O Rom 
• Maurizio Capone dei Bungt&Bangt 
• Claudio Gnut Domestico
• Paolo Romano "Shaone"
• Nero Nelson
• Sara Sossia Sgueglia
• Lorenzo Campese alle tastiere
• Alessandro Morlando alle chitarre
• Davide Afzal al basso
• Michele Maione alle percussioni
• Paolo Forlini alla batteria

Il collettivo ha un assetto variabile, e si da all'arrembaggio a seconda del galeone da assaltare. 
Il repertorio spazia dalle canzoni composte nell'album che lo rappresenta, "Capitan Capitone e i Fratelli della Costa" e nel nuovissimo "Capitan capitone e i Parenti della sposa", ma i brani che riassumono l'attività svolta individualmente nella musica e cover di canzoni che ci stanno a cuore, come Zappa o i Clash. 
Daniele Sepe è la napoletanità che si fonde con il jazz, il funk, le melodie mediterranee, il rock, il rap, in una contaminazione continua dove la vivacità e la forza dei suoni si accompagna ad una sentita critica sociale che non disdegna anche il gioco dell’ironia. Ha calcato i più grandi palchi del mondo, le sue musiche sono utilizzate come colonne sonore per i film di Martone, “L’amore molesto”, Ferrario, “Figli d’Annibale”, Battiato, “Cronache di un amore violato” e numerosi altri. 
I suoi lavori discografici sono numerosissimi e tutti in testa alle classifiche, basti pensare al famosissimo “Vite Perdide” con 50.000 di copie vendute che lo portano in tour in tutto il mondo. Vincitore del premio Tenco e nomination al Premio Italiano della Musica (PIM). E’ invitato in prestigiosi festival europei come il Womad Bruxelles, “Les Allumees” di Nantes, “Beethoven Kunstnhalle” di Berlino. I suoi album vengono anche rappresentati e messi in scenaa in teatro: Teatro Argentina dei “Dieci comandamenti” di Raffaele Viviani, realizzato insieme a Mario Martone. Scrive colonne sonore per i film di Gabriele Salvatores “Amnésia” e “Casa di frontiera” di Massimo Costa, Terri Gilliam.

L'evento è promosso e organizzato dalla città di Copertino, Assessorato ai beni e attività culturali, in collaborazione con AltraMarea Produzioni, per la rassegna "Senza Fine - l'estate a Copertino".

Appuntamento ore 21.30 - Largo castello - Copertino
Altri articoli di "Spettacoli"
Spettacoli
09/09/2017
Sabato 9 settembre (ore 22 – ingresso libero) in Piazza Umberto I a Galugnano, in ...
Spettacoli
05/09/2017
Il nuovo film breve del regista salentino Fausto Romano è pronto per il grande ...
Spettacoli
02/09/2017
Domenica 3 settembre lo spettacolo «Coreographic puzzle» dell'Associazione ...
Spettacoli
30/08/2017
Sabato 2 settembre la chiusura della prima settimana della ...
Nuovo sportello nel complesso universitario di via Monteroni. Nell’ambito della collaborazione tra ...