Affluenza record alla Grotta della Poesia, vigiliano "i custodi" ma a settembre un nuovo piano

mercoledì 16 agosto 2017
Migliaia di bagnanti nel sito di Roca mettono a rischio la bellezza del luogo e gli standard di sicurezza. Il Comune: "Gestione emergenziale, nei prossimi mesi un nuovo piano di gestione dell'area".

Assalto ferragostano alla Grotta della Poesia e uno delle piscine naturali più belle del pianeta secondo National Geographic diventa un piccolo “formicaio” di bagnanti.
Questa è l'impressione che ha dato davanti all'obiettivo di quanti hanno fatto tappa nella bellissima località sul litorale di Roca nella giornata di ieri. “Siamo davanti ad un afflusso record – ha spiegato Roberto Rollo consigliere del Comune di Melendugno delegato all'area archeologica di Roca e La Poesia – che ci pone davanti alla responsabilità di salvaguardare il sito per quanto ci è possibile”.
Per far fronte all'emergenza dal 29 luglio e fino al 10 settembre sono al lavoro i “Custodi della Poesia”, un gruppo di operatori dell'associazione di promozione sociale Su.e.sa.che si occupano di portare avanti un'azione di “moral suasion” nei confronti dei visitatori per la corretta gestione del sito.
Una brochure in italiano e in inglese mette in guardia dai rischi e dispone una serie di divieti, come quello di entrare nelle grotte, lasciare incisioni e inserire ombrelloni nelle cavità naturali.
“Non è facile monitorare i comportamenti di tutti i bagnanti – spiega Rollo- ma i nostri operatori hanno un filo diretto con la Polizia Locale per segnalare comportamenti inappropriati. Anche in caso di emergenze sanitarie sono attrezzati per le operazioni di primo soccorso e dispongono di un defibrillatore portatile. in più si occuoano di monitorare la falesia e ripulire l'area due volte al giorno". Si tratta di misure emergenziali, spiega Rollo, in attesa che si definisca un piano per la gestione concordato coin tutte le parti chiamate in causa. Per questo motivo a settembre il Comune attiverà un tavolo di concertazione che definirà le modalità di fruizione della Grotta della Poesia più adatte per metterla al riparo da un turismo troppo "invadente". "L'ipotesi del ticket d'ingresso non è quella che preferiamo- spiega il consigliere Rollo - ma si potrebbe discutere sul limitare l'afflusso a determinate ore del giorno di concerto con la Sopraintendenza ai Beni Arcehologici". Del piano di salvaguardia dell'area della Grotta della Poesia fa parte anche il capitolo viabilità: "Puntiamo a rendere la strada più sicura convogliando il traffico su arterie lontane dal litorale che dovrà essere ad una sola corsia e attrezzato con piste ciclabili e parcheggi di interscambio". 

Foto Alfonso Zuccalà
Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
19/11/2017
Violente piogge registrate un po’ dappertutto nella ...
Cronaca
19/11/2017
Un 40enne di Sternatia è stato fermato e trovato ...
Cronaca
19/11/2017
I carabinieri hanno tratto in arresto l’uomo, che con ...
Cronaca
19/11/2017
Un anziano, campano ma residente a Nardò, è stato arrestato nelle scorse ...
Il ristorante Nazionale di Lecce torna con i suoi live, su progetto di Carolina Bubbico. Giovedì 16 novembre ore ...